Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

32 posti letto e spazi comuni a norma: così rinasce l’ostello di Guadagnolo

a cura della redazione

 

Grande notizia per i Monti Prenestini e, in particolar modo, per Monte Guadagnolo (frazione di Capranica Prenestina), il centro abitato non comunale più alto del Lazio. Il già predisposto Ostello, sito in Piazza Dante Alighieri, sta per essere completato e reso definitivamente operativo.

I lavori, che che comprendono vari interventi, avranno inizio subito dopo le festività natalizie.

a Palestrina

Nello specifico verranno svolti interventi per la riorganizzazione degli ambienti interni dell’ostello (diverse camere per un totale di 32 posti letto, bagni e spazi comuni), l’abbattimento delle barriere architettoniche (tramite installazione di un elevatore), la messa a norma degli impianti (per sopravvenute modifiche normative ed esigenze di connettività) e la dotazione di arredi: letti, armadietti, divanetti, tavoli, sedie, ecc.

a Palestrina

Da sempre meta di camminatori, ciclisti e climber, situato a 1.128 metri sopra il livello del mare, Monte Guadagnolo è un luogo incontaminato in cui è possibile ammirare un panorama mozzafiato. Con il completamento dell’ostello tutta l’area dei Monti Prenestini si arricchisce così di una struttura che consentirà non solo di ospitare per una o più notti turisti e/o sportivi, ma anche di organizzare e ospitare corsi, workshop e altre forme di residenzialità prolungata, con beneficio delle attività ristorative del borgo e dei servizi connessi.

Così il primo cittadino, Francesco Colagrossi, in merito al progetto.

“Con grande orgoglio annunciamo l’imminente inizio dei lavori per il completamento di questa notevole struttura già predisposta a uso ricettivo con i fondi Leader 2007/2013. Ora, grazie ai fondi del PNRR, e all’intenso lavoro svolto con il progetto “Borghi Maestri dei Monti Prenestini – Isole di Rigenerazione”, siamo pronti a dare ulteriore impulso affinchè questo progetto decolli definitivamente e rappresenti un importante volano socio-economico per la comunità locale e, contemporaneamente, possa favorire la ripopolazione del borgo di Guadagnolo.”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: