Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Truffano vecchietta a Tivoli: arrestati altri due malviventi

A San Cesareo

Dopo aver raccontato qualche settimana fa della storia a lieto fine della signora Giovannina, truffata il 25 ottobre con il solito raggiro telefonico del figlio bisognoso di soldi, e tornata a sorridere grazie agli agenti della Sottosezione Polizia Stradale di Cassino che le hanno riconsegnato quanto le era stato rubato, raccontiamo oggi un caso simile da poco accaduto. Erano diretti a Napoli su una Fiat Panda i due truffatori fermati domenica scorsa in autostrada da una pattuglia della Polizia. I due uomini, uno dei quali con l’obbligo di dimora a Napoli per il reato di truffa agli anziani, sono stati trovati in possesso di 500 euro in contanti, gioielli e di una carta bancomat intestata ad una signora di Tivoli che aveva sporto denuncia al commissariato di Tivoli. 

L’anziana signora era stata truffata poco prima con la solita telefonata durante la quale una persona, dall’altro capo della cornetta, le riferiva che suo figlio aveva bisogno di denaro per evitare un problema giudiziario. A questo punto, caduta nella rete, poco dopo la malcapitata veniva raggiunta presso l’abitazione da un uomo incaricato di ritirare il denaro e i monili d’oro per risolvere la bega legale del figlio. Proprio quest’ultimo è stato poi identificato dalla vittima, che nel frattempo si era recata in polizia per denunciare la truffa. 

I due uomini sono stati arrestati e condotti  in carcere a Cassino.

Leggi anche

A Olevano - scopri le offerte