Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

A Castel San Pietro: è tutto pronto per la 18^ edizione del Presepe vivente

di Laura Ferri

Alzi la mano chi almeno una volta nella vita, magari da bambino, nell’osservare il presepe ha immaginato di diventare piccolo come le statuine ed essere un protagonista vivente, in cammino verso la capanna, per salutare Gesù Bambino.

Un desiderio che diventa realtà a Castel San Pietro Romano, dove la magia del presepe artistico si ripete nella suggestiva cornice medievale della Rocca dei Colonna.

A partire da sabato 17 dicembre alle ore 17.00 (primo giorno di apertura) si potrà camminare tra le statue a grandezza naturale, e assistere a scene di vita quotidiana del periodo: c’è la donna anziana che cucina, la balia con i bambini, il fabbro che batte il ferro, il fornaio che fa il pane, chi fila la lana, fino alla scena della natività per un’esperienza unica ed emozionante.

Una tradizione consolidata giunta quest’anno alla 18esima edizione - spiega il neoeletto presidente della Proloco Giuseppe Ferracci -. Un lavoro di squadra che dura mesi. Già da ottobre i volontari si mettono all’opera per progettare le scene, realizzare i costumi e ricercare oggetti, utensili e arnesi. Ed è proprio ai volontari che va il ringraziamento più grande, perchè senza la loro preziosa opera, unita alla disponibilità del nostro Sindaco e dell’amministrazione comunale, tutto questo non sarebbe possibile.

Dal 2005 il presepe artistico di Castel San Pietro è andato in scena senza interruzioni, neanche la pandemia lo ha fermato e quest’anno raggiunge un traguardo importante.

Sarà un’edizione ancora più bella e ricca di scene, circa venti, quella di quest’anno - aggiunge Giuseppe Ferracci -. Il nostro presepe spegne 18 candeline e abbiamo voluto rendergli omaggio lanciando un’iniziativa con le scuole. Un invito a tutti gli istituti comprensivi del territorio che, nei giorni 19, 20 e 21 dicembre, potranno fare una visita guidata al presepe. Abbiamo già raccolto le adesioni di circa 500 alunni, accompagnati naturalmente dai loro insegnanti, e renderemo loro omaggio con un gadget.

A gennaio il presepe artistico si anima. Nei giorni 4 e 5 gennaio alle ore 17.00, oltre 50 figuranti daranno vita a un evento suggestivo che proietterà il visitatore in un’epoca antica, tra antichi mestieri e momenti di vita quotidiana.

Il presepe vivente è a cura della Compagnia Teatrale de “L’Allegra Brigata” e del gruppo presepe vivente della Parrocchia di Sant’Antonio Abate di Palestrina.

Da quest’anno il presepe vivente di Castel San Pietro è stato inserito nella mappa dei presepi viventi del Lazio, grazie all’iniziativa lanciata da ANCI Lazio e UNPLI Lazio a cui il comune di Castel San Pietro ha subito aderito - conclude il presidente della Proloco -. Un’opportunità in più per pubblicizzare il nostro Presepe vivente e portare ancora più visitatori nel nostro meraviglioso borgo.
ORARI PRESEPE ARTISTICO

Il Presepe artistico a grandezza naturale sarà visitabile da sabato 17 dicembre a domenica 15 gennaio 2023 e rispetterà i seguenti orari: 10.00 – 13.00 e 15.00 -19.00. Apertura straordinaria la notte di Natale dopo la Santa Messa di Mezzanotte.

ORARI PRESEPE VIVENTE

Il Presepe artistico diventa Presepe Vivente il 4 e 5 gennaio 2023 a partire dalle ore 17.00.

Scopri il programma completo del Natale a Castel San Pietro Romano