Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

A Genazzano parte la prima sperimentazione di teatro integrato: ed è subito boom di adesioni

a cura della redazione

 

A Genazzano parte la prima sperimentazione di teatro integrato: ed è subito boom di adesioni.

Per chi non conoscesse il teatro integrato sappiate che un tipo di teatro dove tutti ma proprio tutti, possono partecipare.

La nonna con il bastone, l’adolescente a cui piace l’hip hop, l’adulto in sedia a rotelle e la ragazza con la sindrome di  Tourette per esempio.

Un teatro dove la parola è usata ma non abusata, dove il corpo si usa come si vuole e se si vuole, dove l’altro è risorsa e approdo, dove si costruisce insieme, dove la musica aiuta a sperimentare, dove si cerca di superare i propri limiti ma senza imposizioni.

Insomma il teatro “normale” per la nuova società di domani, inclusiva, coraggiosa e rispettosa.

Gli incontri, gratuiti, si terranno fino a maggio nella sala nera del Castello Colonna di Genazzano saranno diretti da Elisa Capo assistita da Edita Murati.

Elisa Capo ha diretto per 8 anni “la Compagnia degli Imprevisti” nata proprio dall’esperienza di un corso di Teatro Integrato, ha collaborato con Il teatro Patologico e con L’università di Roma Tor Vergata nel primo corso universitario di teatro integrato in Italia.

Vi aspettiamo dal  20 Marzo

Sala Nera – Castello Colonna – Dalle 17 alle 19

Per informazioni e prenotazioni 3381263083

a Zagarolo
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: