Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

A Labico la giornata della memoria e dell’accoglienza con Baobab experience e Mediterranea

Il 3 ottobre si celebra la Giornata della Memoria e dell’Accoglienza, istituita dalla legge 45/2016 approvata a metà marzo 2016, la Giornata ha lo scopo di ricordare e commemorare tutte le vittime dell’immigrazione e promuovere iniziative di sensibilizzazione e solidarietà.

Anche Labico vuole celebrare questo evento Istituzionale con un appuntamento che riunisce operatori del sociale e rappresentanti delle istituzioni locali. L’appuntamento è domani 3 ottobre presso l’aula consiliare di Labico. Interverranno l’assessore alle Politiche sociali Benedetto Paris, la consigliera regionale Marta Bonafoni, Argia Simone, presidente Aps SocialmenteDonna, Gianni Cometto, attivista di Mediterranea, Valerio Bevacqua, Baobab experience e Antonella Tornatore, Caritas diocesana.

“Con l’istituzione della giornata nazionale della memoria e dell’accoglienza – dichiara Benedetto Paris- lo stato ha voluto rendere stabile una giornata dedicata istituzionalmente al tema delle migrazioni, di come evitare stragi in mare, di come affrontare la questione dell’accoglienza e integrazione, in ricordo della prima grande strage di morti nel nostro Mediterraneo, quella del 3 ottobre 2013, in cui morirono 368 uomini donne e bambini.
Il prossimo giovedì parleremo di tutto questo in un appuntamento organizzato con la collaborazione di Aps Socialmente Donna e che vedrà eccezionali relatori, rappresentanti di quei soggetti che come associazioni e organizzazioni di volontariato affrontano tutto il tempo le dinamiche legate alle migrazioni. Infine parteciperà Marta Bonafoni, presentatrice della legge regionale contro il caporalato nel Lazio.
Un grande ringraziamento, infine, a Francesco Piobbichi che ci ha permesso di esporre la riproduzione dei sui #DisegniDallaFrontiera.”

“Sono felice di ospitare nel mio Comune un’iniziativa del genere – dichiara il sindaco- che vede coinvolte le persone che si occupano concretamente del tema dell’immigrazione dentro e fuori le istituzioni. Vi aspettiamo domani in Aula Consiliare”