Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

A Palestrina il primo matrimonio post lockdown. La storia di Paola e Roberto


Lei 55 anni, lui 59, hanno in comune l’impegno sul territorio nel sociale

L’amore è ancora la chiave giusta per superare ogni ostacolo, anche in questa emergenza sanitaria. Lo hanno dimostrato questa mattina a Palestrina, Paola e Roberto, uniti da oggi in matrimonio dall’assessore Lorella Federici che ha presenziato il rito civile in Comune.

Lei 55 anni, lui 59, hanno in comune l’impegno sul territorio nel sociale, dai servizi sanitari alla tutela delle donne.

“Oggi la nostra vita ricomincia, in un periodo certo non facile, ma il nostro sentimento ha prevalso su tutto – dichiarano a Monti Prenestini. Festeggeremo quando i tempi lo permetteranno, anche per condividere questa gioia con la famiglia e i tanti amici del territorio. Per ora ci godiamo questo momento nel nostro privato, con l’augurio che tutto possa tornare alla normalità”.

Al loro fianco c’erano i tre figli, che hanno voluto testimoniare il loro amore. Il rito è stato presenziato dall’amica assessore Lorella Federici che ha espresso per la coppia parole di elogio”.

“È stata per me una cerimonia davvero emozionante – ha dichiaro a Monti Prenestini l’assessore Federici – anche perché conosco da molto tempo la coppia. È il primo matrimonio post lockdown a Palestrina ed è sicuramente un segnale di speranza, di una vita che ricomincia nonostante tutte le difficoltà. Rinnovo gli auguri agli sposi – aggiunge l’assessore. Spero con tutto il mio cuore che serenità, felicità e complicità vi siano compagni per tutta la vita e che vostro futuro sia luminoso come questo giorno”.

SEGUI GLI AGGIORNAMENTI SUL CORONAVIRUS METTI MI PIACE