Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

A spasso “per piacere” o a fare la spesa: i controlli e le denunce a Labico


Oltre 30 auto controllate da ieri. Tre le denunce

In quella che tutti considerano la “settimana più delicata” per l’emergenza Coronavirus, anche anche a Labico è scattata la stretta sui controlli in strada, per far rispettare le nuove norme contenute nell’ultimo Dpcm emanato dal Governo

Da ieri la polizia locale, sotto la direzione del comandante Tamara Latini, ha intensificato i pattugliamenti in strada, sia a piedi che su auto, per verificare il rispetto delle normative vigenti.

“Al momento, e mi spiace constatarlo, sono tre le denunce effettuate da questo comando di polizia – dice Latini. Alcuni erano sprovvisti di autocertificazione, come richiede la normativa, altri invece non hanno fornito una motivazione valida. Parliamo di persone che, forse anche in buona fede, sono uscite di casa per andare magari a trovare un amico o per un bisogno che non è contemplato tra le motivazioni previste. Voglio ribadirlo – aggiunge la comandante – che l’uscita di casa è prevista solo per necessità urgenti e non certo per piacere o passatempo. È un messaggio che stiamo ripetendo da più giorni, ma fa sempre bene ripeterlo ai cittadini. Solo stando a casa – aggiunge – possiamo davvero abbattere il contagio. La nostra presenza in strada, nel nostro piccolo, vuole sottolineare la presenza dello Stato in questa battaglia e la nostra vicinanza ai cittadini in questo momento di emergenza”.

SEGUI GLI AGGIORNAMENTI SUL CORONAVIRUS METTI MI PIACE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: