Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer vitae adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget ut, dolor. Aenean massa. Cum sociis pretium qui asem. Nulla consequat massa quis.

Post più letti

Iscriviti alla newsletter
[contact-form-7 404 "Non trovato"]

A Zagarolo un nuovo ostello e spazio cultura: il progetto annunciato dalla Regione Lazio

Nuovi spazi per l’ospitalita’, la cultura e per la promozione di iniziative turistiche. Entro il 2020 la Regione Lazio avra’ 12 nuovi ostelli: uno a Roma presso l’ex ospedale Santa Maria della Pieta’ che sara’ in grado di ospitare fino a 138 persone e 11 diffusi sul territorio grazie al progetto “Itinerario Giovani” finanziato con fondi delle Politiche Giovanili e della Presidenza del Consiglio dei Ministri con i quali saranno anche realizzati 10 nuovi spazi per l’animazione culturale.

SCOPRI TUTTE LE NOVITÀ


“Itinerario Giovani” e’ un progetto da 5,7 milioni di euro lanciato dalla Regione Lazio per sostenere i territori attraverso la valorizzazione di beni pubblici: palazzi, uffici, scuole, caserme, stazioni, luoghi di culto non utilizzati se non addirittura abbandonati. Portera’ complessivamente alla realizzazione di 21 nuovi spazi: 11 ostelli e 10 siti di animazione culturale per stimolare la creativita’ e l’aggregazione giovanile. La realizzazione dei progetti, inoltre, sara’ gestita da organizzazioni formate da ragazze e ragazzi under 35 che avranno il compito di riattivare i luoghi, attrarre flussi esterni e coinvolgere le comunita’ giovanili locali.
“Siamo partiti dall’esperienza pilota del Castello di Santa Severa che abbiamo riqualificato e reso accessibile a tutti grazie a un complesso museale e a un ostello dai prezzi contenuti in grado di ospitare fino a 42 persone – afferma il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti -. La prossima tappa sara’ l’apertura entro l’anno di un ostello a Roma, presso l’ex ospedale Santa Maria della Pieta’ ed entro il 2020 di 11 nuovi ostelli diffusi sul territorio che offriranno non solo servizi ricettivi ma anche attivita’ di promozione culturale e territoriale con il coinvolgimento delle organizzazioni giovanili”.


Gli ostelli, quindi, non saranno solo nuovi luoghi adibiti all’accoglienza, ma anche realta’ multifunzionali destinate alla ricezione turistica e alla promozione culturale con l’ideazione di eventi e attivita’, percorsi turistico-naturali che valorizzino le risorse paesaggistiche, storico-archeologiche e i prodotti locali del territorio regionale.
“Con questo investimento vogliamo rendere il Lazio un luogo sempre piu’ attrattivo dal punto di vista turistico e culturale – prosegue Zingaretti – incentivando azioni di partecipazione sociale dei giovani, coinvolgendoli nella definizione e nell’animazione degli itinerari, e rendendoli attori primari della valorizzazione del territorio in cui vivono. Dobbiamo dare spazio alle nuove generazioni, permettendo ai ragazzi di rimanere a vivere nei luoghi in cui sono nati, disincentivando a ogni costo la loro fuga. La creazione di questo progetto punta a rinsaldare i valori delle comunita’ e a creare occupazione ed economia”.

TRA I PROGETTI FINANZIATI FIGURA ANCHE ZAGAROLO


Ogni progetto ricevera’ un finanziamento che coprira’ per il 50% i lavori di ristrutturazione e allestimento e per il 50% le attivita’ di promozione nella fase di lancio. I nuovi ostelli si trovano in tutte e 4 le province del Lazio, per maggiori info consultare il link:
http://www.regione.lazio.it/rl_main/?vw=newsDettaglio&id=5061. I comuni che ospiteranno i 10 Centri che ospiteranno progetti dedicati alla creativita’ e all’aggregazione giovanile sono:
Cassino (FR), Roccasecca dei volsci – Prossedi – Maenza (LT), Latina, Riserva naturale regionale Nazzano Tevere- Farfa (RI), Rieti, Parco naturale Bracciano-Martignano (Roma), Zagarolo (Roma), Vasanello (VT), Bagnoregio (VT) e Ronciglione (VT).

21 Settembre 2019
Colleferro e la cultura delle armi: il passato e il presente dell’industria bellica nel territorio
22 Settembre 2019
Pioggia ed evacuazione, operazione ordigno al via tra le criticità del maltempo

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *