Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Acquistato in un’area di servizio di Roma il biglietto da 2,5 milioni di euro

a cura della redazione

 

È stato centrato presso l’Autogrill Tiburtina Sud Oil sulla Penetrazione Urbana della A24, nel cuore di Roma, il secondo premio della Lotteria Italia del valore di 2,5 milioni di euro. Una vincita che ha sorpreso i responsabili dell’esercizio: “A dirci che eravamo la ricevitoria dove è stato vinto il secondo premio è stata una cliente”, spiegano ad Agipronews.

 

A festeggiare è il possessore del tagliando L 486158, che sarebbe stato acquistato direttamente fuori da un benzinaio. “Un cliente ci ha detto di aver comprato i due tagliandi successivi a quello vincente qua fuori, quindi è probabile che abbia fatto così anche il vincitore. In questa edizione abbiamo venduto circa 1500 biglietti”. Essendo ubicata nel tratto iniziale dell’autostrada, appena fuori dal centro storico di Roma, l’area di servizio è frequentata sia da persone di passaggio che da lavoratori i quali percorrono solo pochi km. Difficile, quindi, sapere se il vincitore sia uno del posto o un frequentatore occasionale.

La Capitale si conferma protagonista della Lotteria Italia: nelle ultime dieci edizioni, dal 2012 al 2022, con i biglietti venduti a Roma e provincia sono stati assegnati oltre 22,2 milioni di euro solo con i premi di prima fascia. Quest’anno, ricorda agipronews, Roma conquista il secondo premio da 2,5 milioni e il quarto premio da 1,5 milioni, mentre a Fonte Nuova, sempre a ridosso della Capitale, finisce il terzo premio da 2 milioni di euro: il bilancio, considerando solo i premi di prima categoria, è di 6 milioni di euro.

La LotteriaItalia quindi continua a premiare Roma, grazie anche alla particolare magia che gli italiani attribuiscono ai tagliandi acquistati nella Città Eterna: anche quest’anno si conferma la prima provincia in Italia per vendite, con 871mila tagliandi staccati (il 16% del totale di oltre 6 milioni). Un dato che conferma il legame con questo gioco tradizionale a cui l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha legato, dallo scorso anno, il progetto “Disegniamo la fortuna”, un concorso dedicato agli artisti con disabilità che hanno realizzato le 12 opere rappresentate sui biglietti della Lotteria Italia.