Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Addio ad Anna Dente, regina della cucina laziale


L’annuncio ufficiale della figlia Angela. Lutto a San Cesareo e nel territorio

La figlia Angela comunica ufficialmente che questa mattina in Roma alle ore 5.45 munita dei conforti religiosi, tra le braccia del suo adorato figlio Emilio, Anna Dente è salita al Cielo e ha raggiunto finalmente la sua Mamma Maria.

Messaggio tratto dalla pagina Facebook

Classe 1943, Anna Dente era originaria di San Cesareo. Da giovanissima aveva lavorato nella norcineria di famiglia occupandosi, assieme ai propri cari, della cura di vigneti, frutteti, orti e terreni coltivati a grano.

Per lungo tempo collaborò con le osterie gestite a Roma dalla zia Ada, dove apprese i segreti della cucina locale. Agli inizi del 1900 Ada Boni, una grande cuoca molto attenta agli aspetti concreti della cucina codificò quelle che erano le caratteristiche peculiari della cucina di Roma e del Lazio che oggi, purtroppo in pochissimi locali, è possibile trovare.


Ada sosteneva che le ricette dovessero essere semplici da preparare e con ingredienti mai troppo costosi.. e alla ‘semplicità’ della cucina che si ispira il grande ALDO FABRIZI, per questi splendidi ‘semplici’ versi.

Nel 1995 decise di fondare un ristorante volto alla salvaguardia della tradizione culinaria laziale.

Nacque così l’Osteria di San Cesario, che nel giro di pochissimi anni divenne un importante punto di riferimento del settore e un vanto per l’intero territorio dei Monti Prenestini.

“…Poi arrivarono i romani. Prima gli anziani, che mi facevano emozionare dicendomi che non speravano più di mangiare questa cucina. Poi arrivarono i giovani. Prima i ” borgatari” poi quelli del centro ed i “pariolini”. Anche loro mi diedero grandi soddisfazioni. Poi iniziarono ad arrivare i giornalisti dei quotidiani romani, poi le guide, le televisioni. E così vennero tutti da tutto il mondo!”

Anna Dente

Per i suoi meriti e i successi ottenuti, è stata definita da tutti come l’ambasciatrice della cucina laziale nel mondo. L’intera San Cesareo e tutta la redazione di Monti Prenestini si unisce al dolore della famiglia. Così è volato in cielo un pezzo importante della storia del nostro territorio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: