Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Allerta meteo nel Lazio: arancione tendente al rosso nel giorno dell’Immacolata


Ancora maltempo. Le protezioni civili locali si preparano a fronteggiare eventuali criticità

Il Dipartimento Regionale della Protezione Civile ha emesso un’allerta meteo arancione (tendente al rosso) per la giornata di domani, Martedì 8 Dicembre, per forti venti di burrasca e forti temporali. La raccomandazione, dunque, è quella di prestare massima attenzione e di non sostare sotto gli alberi o in zone dove, a causa del vento, potrebbero verificarsi cadute improvvise di materiali.

Si parla di allerta arancione quando si prevedono fenomeni molto intensi ed estesi (piogge continue e molto abbondanti, trombe d’aria). C’è un rischio elevato per esondazioni, smottamenti, frane significative, cadute di alberi e danni a persone e cose.

L’allerta rossa è la più temuta e pericolosa. E’ un avviso di elevata criticità diramata dalla Protezione civile in caso di situazioni estreme che possono essere pericolose per la pubblica incolumità. Sono previste piene fluviali, rotture degli argini ed estesi allagamenti. Per l’eccezionalità degli eventi meteo si possono verificare:

– danni a edifici e centri abitati

– rottura di rami, caduta di alberi e abbattimento di pali della segnaletica

– danni alle colture agricole e agli insediamenti industriali 

– danni o distruzione di infrastrutture ferroviarie

– innesco di incendi e lesioni da fulminazione

In caso di allerta rossa vengono emesse delle ordinanze per la chiusura delle scuole e, in alcuni casi, anche degli uffici pubblici.

Le allerte arancione e rossa vengono divulgate a Province, Comuni, Prefetture, strutture di volontariato, gestori della viabilità. A tutti i soggetti vengono fornite le informazioni per poter fronteggiare, in base alle loro funzioni, i rischi connessi alle condizioni meteo estreme.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: