Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Anche a Velletri è allarme situazione carceri

a cura della redazione

 

Anche a Velletri e’ allarme sulla situazione carceri. Abbiamo incontrato il coadiutore del garante regionale dei detenuti Sandro Compagnoni che il 30 gennaio ha incontrato gli operatori della casa circondariale di Velletri, che versa in uno stato di allarme soprattutto per la crescita del numero di ristretti e le gravi carenze di organico.

a Zagarolo

630 detenuti, solo 2 educatori su un organico previsto di 8 unità e poi la situazione di forte carenza di organico della polizia penitenziaria che vede la mancanza di 70 agenti.

“Una situazione difficile da gestire – conferma Compagnoni al nostro giornale. Nonostante ciò sono da apprezzare gli sforzi della direzione, che nonostante le carenze strutturali ha messo in campo diverse attività trattamentali, due laboratori teatrali oltre corsi di enogastronomia. Lodevole e’anche il progetto legalità e giustizia realizzato con la presenza di alcuni licei in visita presso l’istituto”.