Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Ancora odore acre nell’aria di Colonna: Giuliani chiede nuovi rilievi


L’intervento richiesto ad ARPA dovrebbe essere effettuato entro il 15 giugno 2020 per un periodo non inferiore ai 90 giorni consecutivi

Nonostante i dati nella norma registrati da Arpa Lazio nel corso degli ultimi rilievi sulla qualità dell’aria nel territorio di Colonna, continuano le segnalazioni dei cittadini sul forte odore acre che si propaga tutti i giorni, o quasi, e a più riprese su tutto il territorio comunale rendendo l’aria irrespirabile, e causando irritazioni alle vie aeree e agli occhi.

Il sindaco Fausto Giuliani ha reso noto che oggi è stata inviata ad ARPA (Agenzia Regionale Protezione Ambientale) la richiesta di una nuova postazione di rilevazione dell’aria.

“Con la stessa chiediamo che la centralina venga posizionata per tutto il periodo estivo in cui i fumi nauseabondi presumibilmente creeranno ulteriori disagi alla popolazione già enormemente provata dalle emissioni nocive di questi ultimi giorni – spiega Giuliani -.
L’Amministrazione Comunale conferma il pieno appoggio a qualsiasi iniziativa sociale che, nei limiti di legge, sia utile ad accertare eventuali responsabilità di chi continua a creare problemi alla salute di tutti i cittadini”.

L’intervento richiesto ad ARPA dovrebbe essere effettuato entro il 15 giugno 2020 per un periodo non inferiore ai 90 giorni consecutivi come si legge nella missiva indirizzata al dott. Marco Lupo, direttore generale Arpa Lazio.

SEGUICI SU GOOGLE NEWS (CLICCA SULLA STELLA)

https://news.google.com/s/CAoiK0NCSVNHZ2dNYWhZS0ZHMXZiblJwY0hKbGJtVnpkR2x1YVM1cGJtWnZLQUFQAQ