Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Asl Roma 5, 25 nuovi casi e 1 decesso


25 nuovi casi positivi. Deceduto uomo di 87 anni. 1007 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare. Dal 28 Marzo disponibili ulteriori 18 posti di terapia intensiva.

Questo il comunicato diramato da Salute Lazio in merito alla situazione dell’Asl Roma 5 dove oggi la novità rilevante riguarda l’immediata apertura del primo Covid Hospital della provincia di Roma (LEGGI QUI).

I numeri dei contagi mostrando sul territorio una sostanziale stabilizzazione con un trend decrescente. Il nord est, dopo i casi di Nerola, continua a essere il territorio più colpito dell’azienda sanitaria. Migliore la situazione a sud, dove oggi si registrano 4 casi a Carpineto Romano (una famiglia), 4 a Palestrina, e 1 a Labico (LEGGI).

LEGGI ANCHE: Così da domani cambierà l’ospedale di Palestrina. le interviste e approfondimenti

ORDINA ORA LA PIZZA A CASA

LA NUOVA RIORGANIZZAZIONE

Con il documento firmato oggi e’ partita la terza fase di gestione dell’emergenza Covid-19 nel Lazio. Il Sistema sanitario regionale mette a disposizione 2 mila posti letto di degenza ordinaria e 450 posti di terapia intensiva di fatto raddoppiando il numero delle terapie intensive e andando oltre la previsione nazionale del 50%. Gli ospedali Hub sono destinati a gestire i casi di maggior impegno clinico e assistenziale, gli ospedali Spoke sono strutture destinate alla gestione di casi Covid-19 a minor impegno e collegati con l’Hub di riferimento per la consulenza infettivologica”. Lo annuncia l’assessore alla Sanita’ della Regione Lazio, Alessio D’Amato.
Sono state costituite 9 aree di afferenza: Area A – Hub:
Gemelli- COVID 2 Columbus e Spoke: Villa Aurora, IDI, San Paolo di Civitavecchia; Area B – Hub: A.O. Sant’Andrea e Spoke: San Filippo Neri, San Pietro Fatebenefratelli e ospedale di Palestrina; Area C – Hub: Covid 4 Tor Vergata e Spoke: ospedale Pertini, Nuova Annunziatella, Regina Apostolorum di Albano e Ospedale dei Castelli; Area D – Hub: Policlinico Umberto I Covid 5 Eastman e Spoke: ospedale Vannini; Area E – Hub: Covid 1 Spallanzani e Spoke ospedale militare del Celio, Covid 3 Casal Palocco, San Camillo Forlanini, Campus Bio-Medico, Israelitico e ospedale Grassi di Ostia; Area F – Hub: Santa Maria Goretti di Latina e Spoke: presidio Di Liegro di Gaeta; Area G – Hub:
ospedale Belcolle di Viterbo; Area H – Hub: ospedale De Lellis di Rieti; Area I – Hub: ospedale Spaziani di Frosinone.

SEGUI GLI AGGIORNAMENTI SUL CORONAVIRUS METTI MI PIACE