Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer vitae adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget ut, dolor. Aenean massa. Cum sociis pretium qui asem. Nulla consequat massa quis.

Post più letti

Iscriviti alla newsletter
[contact-form-7 404 "Not Found"]

Asl Roma 5, sette nuovi casi: occhi puntati su una casa di riposo a Nemi


Trend stabile ma drastico calo dei decessi

Come ieri anche oggi nel territorio dell’Asl Roma 5 si registrano sette nuovi casi di Coronavirus. Dalle prime informazioni i nuovi contagi sono legati tutti a strutture per anziani in provincia di Roma, specie nell’area dei Castelli dove rimane alta l’allerta da Rocca di Papa a Nemi.

“Oggi registriamo un dato di  85 casi di positività e prosegue un andamento stabilmente sotto i 100 casi e un trend al 1,5%. Aumentano i controlli sulle RSA e le strutture socio-assistenziali private accreditate. Sono ad oggi 534 le strutture per anziani ispezionate su tutto il territorio. Entro maggio saranno selezionati i primi volontari per la sperimentazione del nuovo vaccino per il COVID-19 e Roma e l’Istituto Spallanzani sono in prima linea in questo progetto di ricerca. E’ una sfida molto ambiziosa, ma siamo pronti e siamo l’unica Regione ad aver investito sulla sperimentazione per il vaccino.

CHIAMA PER UNA SANIFICAZIONE PROFESSIONALE

Si amplia la forbice tra coloro che escono dalla sorveglianza domiciliare (20.123) e coloro che sono entrati in sorveglianza (11.102) di circa 9 mila unità.

Per quanto riguarda i guariti si registra uno dei maggiori incrementi con 71 unità nelle ultime 24h ed un totale di 1.347, e 2 i decessi nelle ultime 24h” commenta l’Assessore D’Amato.

LA SITUAZIONE AI CASTELLI ROMANI

Asl Roma 6 – 22 nuovi casi positivi di cui 6 riferibili al cluster della RSA Villa delle Querce. 56 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare. Continua il monitoraggio alla RSA San Raffaele di Rocca di Papa, alla RSA San Raffaele di Montecompatri e Villa Nina.

I DATI NAZIONALI

Nel dettaglio, i casi attualmente positivi sono 35.166 in Lombardia, 15.519 in Piemonte, 12.341 in Emilia Romagna, 9.138 in Veneto, 6.069 in Toscana, 3.480 in Liguria, 4.573 nel Lazio, 3.308 nelle Marche, 2.924 in Campania, 2.937 in Puglia, 1.682 nella Provincia autonoma di Trento, 2.107 in Sicilia, 1.248 in Friuli Venezia Giulia, 2.068 in Abruzzo, 994 nella Provincia autonoma di Bolzano, 296 in Umbria, 783 in Sardegna, 254 in Valle d’Aosta, 797 in Calabria, 219 in Basilicata e 200 in Molise.

26 Aprile 2020
Dai ristoranti alla chiesa: Conte anticipa le disposizioni della fase 2
26 Aprile 2020
Il Lazio seleziona volontari per il vaccino anti-Covid: ecco tutte le info

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *