Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Atletico Lariano (calcio, Esordienti 2011), Raponi: “Bella vittoria nella seconda tappa del torneo Elite”

Lariano (Rm) – Crescono bene gli Esordienti 2011 dell’Atletico Lariano. Il gruppo di mister Augusto Raponi ha vinto anche la seconda tappa del torneo organizzato dalla Federazione e dedicato alle società che hanno la Scuola calcio Elite di Terzo livello. Il gruppo castellano aveva già vinto la prima tappa della settimana precedente a Lariano e ha “bissato” sabato scorso a Marino. “Abbiamo affrontato la Lepanto padrona di casa e l’Audace Genazzano, facendo due partite nove contro nove (con tempi da quindici minuti) e i giochi proposti dalla Federazione. La vittoria di tappa ci fa piacere e conferma i chiari progressi che questi ragazzi hanno fatto rispetto all’inizio della stagione. Sono molto appassionati e per me è più facile farli stare in campo anche perché si impegnano tanto. Ovviamente devono migliorare sotto vari aspetti, ma sono sulla buona strada”. Domenica prossima ci sarà un’altra tappa della fase provinciale del torneo, di nuovo a Lariano (dove sarà ospite la Roma 7.0 Accademy), poi verrà stilata una classifica con la somma dei punti conquistati e si capirà quali squadre parteciperanno alla fase regionale della manifestazione. “Questo gruppo può rappresentare una buona base per la futura Under 14 regionale dell’Atletico Lariano: la maggior parte dei ragazzi è pronta ad affrontare sia il salto nell’agonistica che una categoria di quello spesso. Nei primi tempi ovviamente ci saranno delle difficoltà anche per il passaggio al calcio a undici, ma la società tiene tanto a quella categoria e i ragazzi devono dimostrarsi all’altezza”. Raponi, che è tornato quest’anno all’Atletico Lariano sia in veste di attaccante della Promozione che come tecnico della Scuola calcio, parla del ruolo di allenatore: “Da diversi anni lavoro nella Scuola calcio: sono partito dai Piccoli Amici e quest’anno sto allenando la categoria più “alta” del mio percorso. Ho preso il patentino Uefa C e voglio formarmi per allenare un giorno anche nell’agonistica: il ruolo di tecnico mi piace e sarà il mio futuro dopo aver smesso di giocare tra qualche anno”. Anche perché da atleta “colpisce ancora”: mercoledì scorso il suo gol sul campo dello Zena Montecelio ha consentito all’Atletico Lariano di accedere ai quarti di finale della Coppa Italia: “Sono molto contento, un gol pesante ci voleva visto che ultimamente avevo giocato poco. Inoltre ha consentito alla squadra di essere nuovamente tra le prime otto squadre di questa competizione dove l’anno scorso era arrivata in semifinale. E’ il mio secondo sigillo in stagione dopo quello di campionato col Colonna, ma ho ancora la seconda parte di stagione per aumentare il mio bottino personale”.