Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Atletico Lariano (calcio, Under 19 reg.), Leoni: “Proviamo a fare filotto e vediamo dove arriviamo”

Lariano (Rm) – L’Under 19 regionale dell’Atletico Lariano ha preso uno scalpo molto importante. La formazione di mister Mirko Leoni ha violato per 2-1 il campo dell’Atletico Monteporzio che si sta giocando la vittoria del girone: “Loro sono probabilmente la squadra più forte, molto organizzata e con individualità davvero importanti – dice l’allenatore larianese – All’andata avevamo perso 4-1 ed è stata l’unica vera partita della stagione in cui siamo andati in difficoltà. Ma i ragazzi, dopo il passo falso con la Sport Virtus Guarcino del turno precedente sono entrati in campo concentrati e con uno spirito combattivo. Pur essendo andati in svantaggio dopo una decina di minuti, sono rimasti compatti e hanno giocato di squadra. Già nella prima frazione abbiamo avuto alcune occasioni per pareggiare tanto che all’intervallo ho chiesto ai ragazzi di continuare a giocarsela e così è stato. Siamo rientrati in campo in modo determinato e abbiamo trovato il pareggio con un calcio di punizione di Mastrella, poi su un’azione di rimessa molto incisiva loro sono rimasti in dieci per un fallo su una chiara occasione da gol. Nel finale Cedroni ha risolto una mischia e ci ha regalato la rete della vittoria”. L’Atletico Lariano, che a lungo è stato nelle primissime posizioni del girone, ora è scivolato al sesto posto: “Indubbiamente rimane qualche rimpianto perché ce la siamo sempre giocata con tutti, ma adesso guardiamo avanti e vogliamo provare a fare filotto nelle ultime cinque partite rimanenti. In settimana, nonostante le temperature rigide di questi giorni, il gruppo si è allenato in modo numeroso e molto compatto e questo vuol dire che abbiamo costruito qualcosa di importante”. Nel prossimo turno il gruppo di Leoni ospiterà il Terra di Cicerone: “Forse è una partita più difficile di quella di sabato scorso perché loro si giocano tanto, visto che sono in piena zona play out. Un avversario non molto tecnico che però non molla mai, come accadde all’andata quando passammo dal 3-0 a nostro favore al 3-2. Inoltre, se fuori casa abbiamo un ruolino da prima della classe, in casa invece non stiamo facendo bene. Ai ragazzi ho detto che fuori non abbiamo paura di nessuno, ma sul nostro campo non mettiamo paura a nessuno. Scherzi a parte, è difficile capire cosa ci condiziona, ma in questo finale di stagione vogliamo migliorare anche da questo punto di vista”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: