Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Atletico Lariano, l’Under 13 vince la prima tappa del torneo federale dedicato alla Scuola calcio Elite

Lariano (Rm) – La Scuola calcio dell’Atletico Lariano viaggia sempre più su alti livelli. La conferma è arrivata domenica quando, sul campo della stessa società castellana, si è disputata la prima tappa del torneo federale dedicato alle società che hanno la Scuola calcio Elite di terzo livello. “E’ stata una bellissima giornata di sport, sia in campo che sugli spalti – commenta il responsabile della Scuola calcio Pasquale Savastano – Con il gruppo di Esordienti 2011 allenato da Augusto Raponi coadiuvato da Marco Paolinelli abbiamo sfidato il Football Club Frascati e l’Atletico Morena: sono state organizzate partite nove contro nove, ma poi anche giochi situazionali. Sulla base di questi sono stati assegnati dei punteggi che ci hanno visto vincere la tappa. La prossima tappa si terrà già sabato a Marino quando affronteremo i padroni di casa della Lepanto e l’Audace Genazzano. I confronti di gioco sono formativi soprattutto quando trovi questo livello di avversari. Questo torneo è molto importante perché, oltre ad una prima fase provinciale e regionale, poi proseguirà anche con sfide interregionali e a squadre nazionali”. Savastano traccia un primo bilancio del lavoro di questa prima parte di stagione della Scuola calcio dell’Atletico Lariano: “Le cose vanno abbastanza bene e non possiamo che definirci soddisfatti. Dopo alcune difficoltà iniziali, siamo riusciti a coprire tutti i gruppi con istruttori idonei e qualificati. Abbiamo registrato un aumento notevole di tesserati, ben oltre le più ottimistiche previsioni”. Savastano, che fino alla passata stagione era alla Fortitudo Velletri, è al primo anno nell’Atletico Lariano: “Ho ritrovato qui Andrea Colasanti (responsabile del settore agonistico, ndr) con cui avevo lavorato a Velletri. L’Atletico Lariano è composto da tante persone che lavorano costantemente per fare andare le cose al meglio. I presidenti sono seri e preparati e li ringrazio per avermi hanno dato l’onere e l’onore di questo ruolo”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: