Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer vitae adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget ut, dolor. Aenean massa. Cum sociis pretium qui asem. Nulla consequat massa quis.

Post più letti

Iscriviti alla newsletter
[contact-form-7 404 "Non trovato"]

Bollette e fatture non pagate, è polemica al Comune di Palestrina


Botta e risposta in maggioranza: ecco la ricostruzione

Nei giorni della ripartenza e dello studio delle soluzioni per il ritorno alla normalità, a Palestrina tiene banco la polemica sul mancato pagamento di bollette e fatture intestate al Comune. Ad “accendere la miccia” un video diffuso sui social dal sindaco Mario Moretti, attraverso cui si denuncia un debito accumulato dal Comune di Palestrina pari a oltre 2 milioni e 300mila euro.

“Ereditiamo una situazione disastrosa dall’Amministrazione De Angelis – dice il primo cittadino prenestino. Noi ora andiamo a chiudere questa cosa perchè queste società potrebbero fare decreti ingiuntivi”.

La prima replica arriva, sempre sui social, da Palestrina Democratica, in passato protagonista del gruppo di centrosinistra alla guida del Comune e oggi a sostegno della maggioranza di destra.

“La realtà dei fatti è ben diversa – si legge nella nota di Palestrina democratica –  il sindaco ha utilizzato dei termini che hanno creato questo spiacevole fraintendimento. Avevamo avuto modo di spiegare bene questa vicenda in riunione di maggioranza  – continua la nota – e siamo convinti che il sindaco, Mario Moretti, con la consueta onestà intellettuale, non avrà alcuna difficoltà a chiarire alcune inesattezze che sembrano emergere dal video. Ciò che è capitato nel corso della precedente Amministrazione comunale e, probabilmente, durante il primo anno di quella attuale è che alcuni uffici (per motivi esclusivamente tecnici e amministrativi) possano aver causato dei ritardi nella liquidazione di alcuni pagamenti, motivo che aveva spinto il sindaco Adolfo De Angelis ad inoltrare diversi solleciti ai dirigenti dei diversi dipartimenti affinché rispettassero le scadenze (uno dei quali nella foto allegata).  Il lavoro che stiamo facendo, tutti insieme, per fronteggiare le difficili situazioni del momento, legate anche all’emergenza Covid, è impegnativo e costante e trova la sua forza nello spirito di collaborazione e di rispetto tra tutte le forze in campo”.

colle martino
17 Maggio 2020
Arrivano i temporali, scatta l’allerta della protezione civile nel Lazio
18 Maggio 2020
Riaperture, San Vito va “controcorrente”: nuove regole e chiusure

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *