Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

title-image

Blog

Bullismo ed educazione sentimentale: domani Federico Moccia a Zagarolo

Imparare ad amarsi” è un progetto per scuole e famiglie a cura di Federico Moccia, sostenuto dal MIC (Direzione Generale Spettacolo), da Città Metropolitana di Roma Capitale e con il patrocinio del Comune di Zagarolo.

Domani, Mercoledì 19 Ottobre dalle ore 9.00, appuntamento nel Salone delle Bandiere di Palazzo Rospigliosi con spettacoli teatrali, conferenze e workshop che verteranno sull’educazione sentimentale e sul bullismo.

a Olevano

Parteciperanno gli studenti dell’IIS Borsellino Falcone. Il progetto è inserito nell’ambito degli “Spettacoli dal vivo nei Comuni della Città Metropolitana di Roma Capitale”.

FEDERICO MOCCIA

Federico Moccia è un regista, sceneggiatore, scrittore, autore televisivo, autore teatrale e giornalista pubblicista italiano. Dopo aver sceneggiato la prima stagione del telefilm “I ragazzi della 3° C” ed essersi cimentato da solo in “Palla al centro”, opera che passa totalmente inosservata, nel 1989 Federico Moccia è sceneggiatore e regista di “College”, telefilm con protagonista Federica Moro. Nel 1992 scrive il suo primo romanzo, intitolato “Tre metri sopra il cielo”: vista l’assenza di case editrici disposte a distribuirlo, decide di pubblicarlo a proprie spese, con una tiratura di poche copie, con l’editore Il Ventaglio. Nel 1996 riprova la strada del cinema, con il film “Classe mista 3° A”, ambientato in una scuola superiore, che vede la partecipazione di Paolo Bonolis. Si dedica, quindi, alla televisione, ed è autore – tra l’altro – di “Ciao Darwin”. Nel 2004 arriva, inaspettato, il boom di “Tre metri sopra il cielo”: il libro si diffonde grazie al passaparola tra gli studenti dei licei romani e viene ri-pubblicato in una edizione ridotta da Feltrinelli. Il successo di vendite è straordinario, e il romanzo diventa un fenomeno nazionale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: