Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Termometri e Dpi, la soluzione di Burger King per la riapertura


Una soluzione anche per i punti di Valmontone e Roma

 Accessi contingentati e con obbligo di mascherina, check-point per misurazione temperatura e sanificazione mani, sacchetti con safety sticker al posto dei vassoi, tavoli distanziati. Queste alcune delle nuove misure con cui Burger King inizia a riaprire al pubblico la maggior parte dei propri 220 ristoranti in Italia a partire da lunedi 18 maggio.
Prevista la sanificazione dei locali, delle cucine e delle attrezzature piu’ volte al giorno, distanziamento dei tavoli, dispositivi di sicurezza per i dipendenti, percorsi sicuri per i clienti, controllo della temperatura a dipendenti e clienti che accedono ai locali, gel igienizzanti e guanti, oltre a una formazione specifica che in questi due mesi ha coinvolto tutto il personale in modalita’ e-learning e in pre-apertura per rispondere alle nuove regole imposte dall’emergenza sanitaria.


“In sala – afferma Andrea Valota, amministratore delegato Burger King Restaurants Italia – abbiamo ridotto e predisposto i tavoli adibiti alla consumazione distinguendoli da quelli che non possono essere utilizzati in modo da poter garantire le corrette distanze fra i clienti. Oltre a questo, siamo pronti ad aggiungere sui tavoli ulteriori plexiglass ove se ne verifichera’ la necessita’”.
Disponibile da questa estate un’app che consentira’ ai clienti direttamente dal proprio smartphone di riservare un posto a sedere in modo da poter consumare in tutta tranquillita’ e sicurezza all’interno del punto vendita, saltando eventuali file all’ingresso.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: