Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Caos posti letto e personale, i sindacati alzano lavo all’ospedale di Palestrina

a cura della redazione

Palestrina, con la presente lettera la scrivente Organizzazione Sindacale, Cgil, intende segnalare che da diversi mesi, all’interno della
Unità di Chirurgia Generale dell’ospedale di Palestrina. Dove si verifica la sistematica occupazione di posti letto di pazienti
non di pertinenza dell’area chirurgica e ortopedica.

Ma di competenza dell’area di medicina interna e di specifiche attività ambulatoriali come APA e Day Surgery. Tale circostanza, oltre a generare problemi in merito alla normale assegnazione e distribuzione di posti letto, determina un certo grado di promiscuità clinico-assistenziale, così da impedire la normale separazione tra utenti d’area medica e chirurgica, aumentando esponenzialmente il rischio di infezioni ospedaliere in pazienti post sale operatorie. A quanto argomentato, si aggiunge il numero esiguo di personale infermieristico ed Oss, assegnato presso la Chirurgia. Che non consente adeguati livelli assistenziali, la cui conseguenza non può certo ricadere sul poco personale in servizio.
Si rappresenta nuovamente inoltre che, all’interno del presidio ospedaliero, il personale non è regolarmente assegnato presso gli specifici servizi, con la conseguente criticità relativa alla specifica idoneità alla mansione da parte del servizio di Sorveglianza Sanitaria. A questo si aggiungono tutte le conseguenti problematiche relative dell’assegnazione del valore economico della performance generale da assegnare e corrispondere al lavoratore.
Per quanto sopra, la FP Cgil chiede urgente e celere riscontro, atto alla risoluzione delle problematiche esposte. In assenza di risoluzione la scrivente sigla sindacale, viene scritto alla Direzione Sanitaria ASL Roma 5, si vedrà costretta a intraprendere tutte le iniziative sindacali e sociali necessarie alla tutela dell’utenza cittadina e dei lavoratori interessati. Oltre a coinvolgere gli Organi di Vigilanza preposti in merito alla Sorveglianza Sanitaria e la Performance, Conclude la nota della FP Cgil Sanità.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: