Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Carchitti, una comunità sconvolta: in tanti oggi per l’ultimo saluto ad Emanuel

a cura della Redazione

Si è tenuto oggi pomeriggio nella chiesa di Carchitti, il funerale di Emanuel Barrassi, il 43enne controllore di volo dell’ENAV di Ciampino, deceduto mercoledì 15 novembre in un tragico incidente domestico.

LA RICOSTRUZIONE

Erano circa le 15:00 quando l’uomo, rientrato a casa, stava parcheggiando la sua auto nel garage della villetta di via Lago di Santa Caterina dove viveva con la moglie e la figlioletta di 3 anni.

A Zagarolo - Scopri di più

Come raccontano alcuni vicini, che lo hanno soccorso, Emanuel era sceso dall’auto parcheggiata in discesa per aprire la serranda del garage. Per cause ignote la vettura si è sfrenata schiacciandolo tra la basculante e il muro. Nella caduta l’uomo è finito con una gamba e parte del bacino sotto una ruota.

Le sue urla hanno richiamato l’attenzione della suocera e di alcuni vicini, che hanno tentato di soccorrerlo liberandolo dall’auto con un cric in attesa dell’arrivo dei sanitari del 118.

Il personale del 118 e i Carabinieri della Compagnia di Palestrina non hanno potuto far altro che costatarne la morte avvenuta probabilmente per una emorragia interna ,dopo 10/15 minuti dal tragico fatto.

A Zagarolo - Scopri di più
IL FUNERALE

Oggi al funerale nella frazione di Palestrina erano in tanti. Carchitti piange a distanza di poco tempo una terza morte di una persona giovane, dopo l’incidente stradale di un mese fa dove a perdere la vita sono stati due coniugi che hanno lasciato orfani due bambini piccoli.

Il ricordo di Emanuel è stato letto sull’altare da alcuni colleghi e colleghe intervenuti oggi al funerale. Lo hanno descritto come un collega straordinario, sempre disponibile e collaborativo. Un carattere mite ma allo stesso tempo forte, che si intendeva di motori, di macchine d’epoca e di aerei.

A Palestrina - Scopri di più

Straziante anche il ricordo della nipote adolescente che lo ha descritto come uno zio amorevole, sempre presente, disponibile, che non ha mai fatto mancare il suo apporto alla famiglia e sempre pronto ad aiutare gli altri.

Sul posto anche i Carabinieri a Cavallo di Tor di Quinto, dove lavora il fratello Brigadiere dei Carabinieri in questo reparto.

La salma è stata poi trasportata presso il Cimitero di Carchitti dove riposerà nella tomba di famiglia.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: