Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Cassiere picchiato perchè non da il permesso di usare il bagno del negozio. Arrestate 4 persone

a cura della redazione

I Carabinieri della Compagnia di Castel Gandolfo hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione di misure cautelari, emessa dal Gip del Tribunale di Velletri, su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di 4 persone (tutti italiani – di cui una donna – di età compresa tra i 20 e i 54 anni), e denunciato a piede libero una quinta persona, poiché ritenuti responsabili, in concorso tra loro, dei reati di lesioni personali aggravate e furto aggravato in danno di un cassiere di un minimarket di Marino, di nazionalità bengalese.

A Cave - Scopri di più

Le complesse risultanze investigative dei Carabinieri della Stazione di Marino hanno consentito di ricostruire la dinamica dell’aggressione: una degli arrestati, la sera del 15 luglio scorso, era entrata, senza nulla acquistare, nel negozio di alimentari, chiedendo al cassiere di utilizzare il bagno e, al suo diniego, dal momento che era inagibile, la donna gli scagliava contro due frutti, presi da un espositore, e si allontanava.

Due minuti dopo, la donna tornava in compagnia di 4 uomini che, dopo aver scardinato la porta di ingresso facendola cadere sul cassiere, lo malmenavano costringendolo alla fuga.

Il gruppo non si è fermato ed ha continuato a danneggiare il locale e, dopo aver frantumato il vetro di un frigorifero, si sono impossessati di varie lattine e bottiglie di bevande alcoliche, per poi allontanarsi.

Gli arrestati sono da considerare non colpevoli fino a condanna definitiva.