Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Castel San Pietro, il sindaco: “Restiamo uniti, tutti dalla parte degli operatori sanitari”


Riceviamo e pubblichiamo l’appello del sindaco Gianpaolo Nardi ai sindaci del comprensorio

In questi giorni tanti a parlare ad insultare. Non pensando, se ancora non lo avessero capito, che siamo persone…

Commentano scelte difficili da capire per chiunque, ma apparentemente chiare per i numerosi scrittori social ..
Ieri grazie alla trasmissione zero in onda su radio onda libera ho avuto modo di parlare dopo il Consigliere Regionale Rodolfo Lena e i Sindaci di Palestrina e Cave, Mario ed Angelo.
Siamo tutti preoccupati e per tutti è stata una scelta inaspettata; lo avete letto nel comunicato firmato da 11 Sindaci uniti e solidali con il Sindaco di Palestrina, pubblicato il 26 marzo mattina.
TUTTI i sindaci sono in campo .


Siamo stati chiamati a giocare una partita importante del ruolo della Provincia di Roma per l’emergenza COVID-19.
Chiederemo e pretenderemo di mettere garantire sicurezza continua per tutti i medici e gli infermieri e tutto il personale sanitario. Cosa che abbiamo già fatto in tutte le sedi statene certi e ci è stato garantito: stiamo vigilando affinché questo avvenga.
Il territorio è grato e vicino agli operatori sanitari tutti che rischiano per svolgere il loro lavoro. Non li lasceremo soli, con i fatti e non con le parole.
Tutte le osservazioni, discussioni le faremo sui tavoli opportuni, senza insulti ma rappresentando la voce dei Comuni.
Siamo in emergenza, il territorio tutto è chiamato a fare la propria parte, con coraggio.
Nell’intervista ho chiesto e fatto due appelli: ai Sindaci, restiamo uniti . Dividerci è un ulteriore prezzo che sconterebbero le nostre Comunità.
A tutti i cittadini del territorio che scrivono ed insultano: non siamo nulla di fronte a questo virus.. SMETTETELA di insultare con parolacce e brutte parole le persone ( chi riveste una carica pubblica a casa ha la propria famiglia che sta subendo insulti e minacce gratuite). Anche il dissenso può essere scritto o esternato con educazione. Non fa onore alle nostre Comunità questo linguaggio così basso. BASTA!
Tutti insieme combattiamo e proviamo a sconfiggere questo virus.
Restiamo uniti se vogliamo sperare e far in modo che andrà tutto bene.
Sindaci restiamo uniti..affrontiamo e confrontiamoci in questa fase con la direzione della Asl e la Regione Lazio cercando di costruire un clima di collaborazione che ora è necessario. Passato tutto metteremo in chiaro le posizioni e chiederemo che quanto messo nero su bianco dall’ Assessore alla Sanita’ Alessio D’Amato, circa il potenziamento dell’ospedale di Palestrina, venga portato a compimento.
Restiamo a lavoro tutti insieme, Istituzioni e cittadini, nel rispetto dei ruoli e soprattutto delle persone e delle loro famiglie.