Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer vitae adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget ut, dolor. Aenean massa. Cum sociis pretium qui asem. Nulla consequat massa quis.

Post più letti

Iscriviti alla newsletter
[contact-form-7 404 "Non trovato"]

Cave e l’arte della maschera in cuoio: la storia di due fratelli


Un laboratorio per vedere da vicino questa tecnica particolare

Alberto Ferraro, attore e formatore con oltre 10 anni di esperienza, insegna la Commedia dell’Arte e l’uso della maschera in giro per l’Europa con le sue maschere in cuoio, fabbricate da lui stesso e da suo fratello Mirko Ferraro. Dal 2000 al 2003 apprende le tecniche di costruzione della maschera in cuoio lavorando nella bottega del maestro veneziano Renzo Sindoca, mentre Mirko studia la scultura del legno e della creta con maestri come Renzo Sindoca e Stefano Perocco di Meduna.

Una volta a Roma, insieme decidono di aprire un laboratorio artigianale che porta le loro maschere in vari paesi d’Europa, come la Francia, la Germania, il Belgio o la Russia. Le maschere Ferraro sono in mostra permanente presso il “SOGNO” a Piazza Navona, Roma. 
Durante il corso gli allievi avranno modo di sperimentare le tecniche di costruzione della maschera in cuoio su calchi di legno e creta forniti dal laboratorio Ferraro. 
Alla fine ogni persona avrà da una parte la sua maschera da portare a casa, dall’altra parte avrà acquisito nozioni fondamentali sulle tecniche di lavorazione del cuoio e su come si organizza una bottega, centro nevralgico della creazione dell’artigiano.
Il Laboratorio si terrà presso il Teatro Comunale Città di Cave – Piazza Santa Croce (Parco Villa Clementi) 


INFO e ISCRIZIONI info@labottegadarte.eu
Orario:
VENERDI’ 2 LUGLIO 2021: ORE 17-20SABATO 3 LUGLIO 2021: ORE 10-13, 15-19DOMENICA 4 LUGLIO 2021: ORE 10-13, 15-19
Materiali e attrezzi forniti dal laboratorio
Cuoio a concia vegetale, calchi, martelli e martelletti, chiodi di ottone, graffettatrice, puntatrice e foratrice, coltelli e bisturi, forbici, stecche di bosso, stecche di corno, scarnitrice, colla, vernice nitro e diluente, guanti gomma, colori ad alcool e acrilici, cere, pennelli, spazzola, stracci, elastico, filo di ferro.
Il laboratorio è aperto a tutti per un massimo di 15 partecipanti, è prevista una sessione successiva in caso di richieste oltre il limite.

18 Giugno 2021
Dl semplificazioni, esclusa la montagna: Il sindaco di Bellegra: “Un fatto grave”
18 Giugno 2021
I luoghi del Cesanese, domani la presentazione del libro guida

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *