Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Cave, emergenza furti. Il sindaco al fianco dei cittadini: “Uniti per gestire la criticità”

a cura della redazione

L’emergenza furti colpisce anche Cave e il sindaco prende seri provvedimenti. In un comunicato pubblicato nella serata di oggi il primo cittadino Angelo Lupi rassicura i suoi concittadini illustrando i provvedimenti in corso.

A seguito degli avvenimenti predatori – si legge nel comunicato – specificamente in ripetuti ed inquietanti furti in civili abitazioni, che ieri e nell’ultimo periodo hanno colpito il territorio di Cave, alimentando uno stato di evidente e comprensibile preoccupazione nei cittadini, doveroso da parte mia rassicurarvi e presenziare. Quotidianamente da quando si sono presentati i primi fenomeni mi sono attivato d’intesa con le Forze dell’Ordine ed i particolare con il comandante della stazione dei carabinieri Maresciallo Pangallo e i suoi uomini, per gestire una criticita’ delinquenziale reiterata, presente e non soltanto su Cave, purtroppo. Ho chiesto loro di intensificare ulteriormente le misure di sicurezza pubblica a tutela di tutti noi e delle nostre famiglie, e non posso che ringraziarli a nome di tutta la nostra comunità per la collaborazione e l’impegno, ed il coraggio in ogni occasione mostrato nonostante le difficoltà di organico.

Come Amministrazione comunale faremo tutto il possibile per agevolare il faticoso e complesso lavoro delle forze dell’ordine, prevedendo con la collaborazione della nostra Polizia Locale la verifica e il potenziamento del sistema di video sorveglianza pubblica, di cui anche quest’anno abbiamo presentato nell’ambito del bando statale per la sicurezza, la richiesta di risorse necessarie al potenziamento. Altresì l’impegno di una corresponsabile sensibilizzazione più coordinata e sinergica, proponendo già nel prossimo consiglio comunale un dispositivo da condividere, rivolto alla nostra cittadinanza, nell’auspicio che si attivi per un concreto “controllo del vicinato”, dove tutti solidalmente in una avvicendevole “protezione” salvaguardino i beni più preziosi, affetti e libertà. Nel frattempo qualsiasi nostra azione deve passare esclusivamente per il tramite degli organi di Pubblica Sicurezza, qualsiasi altra iniziativa individuale o collettiva, oltre ad essere pericolosa per l’incolumità personale, intralcerebbe operazioni di intervento delle Forze dell’Ordine che vi assicuro e ribadisco stanno lavorando con professionalità e costanza. Certo della collaborazione della comunità tutta, resto fiducioso e tutti dobbiamo esserlo, è un fenomeno che combatteremo uniti, ed uniti e solidali con le forze dell’ordine debelleremo.

W Cave.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: