Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Cavese Academy 1919, ecco il talento Chialastri: “Torno nel mio paese”

a cura della redazione

Un gran colpo “prospettico”. La Cavese Academy 1919 ha annunciato di aver raggiunto l’accordo per “riportare a casa” Flavio Chialastri, centrocampista classe 2007 che nella passata stagione ha giocato con l’Under 16 Elite dell’Audace. Un vero e proprio “capolavoro di mercato” firmato dal direttore generale Armando Zammarrelli che aveva apprezzato le doti di Chialastri a Genazzano e che l’ha voluto fortemente riportare a Cave. “Sono molto contento di essere tornato a vestire la maglia della squadra del mio paese – dice il giovane centrocampista – Non ho mai fatto problemi di categoria, ma gioco a calcio per divertirmi.

Sono stati tre anni molto positivi con l’Audace, fatta eccezione forse per una parte dell’ultima stagione in cui le cose non sono andate benissimo. Il dg Zammarrelli mi seguiva da un po’ di tempo e quando mi ha chiesto di tornare a giocare a Cave non ci ho pensato molto”. Chialastri potrà giocare nelle selezioni giovanili dell’Under 17 e Under 19 provinciali, ma inizierà la preparazione con la Prima categoria di Emanuele Giacchè: “Sono a disposizione della società, nelle giovanili ci sono tanti amici e quindi se dovessi giocare anche su più campionati non ci sarebbero problemi.

Che ruolo preferisco? In mezzo al campo posso adattarmi su più posizioni, ma preferisco giocare da trequartista”. Nelle intenzioni della Cavese Academy 1919, Chialastri dovrà essere uno dei futuri talenti della prima squadra che nel breve periodo vuole tornare a giocare in Promozione: “Questa filosofia che intende valorizzare i giovani è stata uno dei motivi che mi ha convinto ad accettare la proposta del club del presidente Daniele Flavi. Ma so che devo lavorare tanto per riuscire a meritare quella possibilità”.

Chialastri tornerà a lavorare con Giacchè a qualche anno di distanza: “Il mister mi ha allenato quando ero nella Scuola calcio: mi farà un grande piacere ritrovarlo, è un allenatore che mi ha insegnato tanto e che reputo tra i migliori nel mondo del calcio dilettante” conclude il giovane centrocampista.