Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Cei: no a messe nella settimana in aree rischio


IL COMUNICATO UFFICIALE. La Chiesa che e’ in Italia condivide questa situazione di disagio e sofferenza del Paese e assume in maniera corresponsabile iniziative

Nelle aree non a rischio, “assicurando il rispetto di tali indicazioni in tutte le attivita’ pastorali e formative”, la Cei ribadisce “la possibilita’ di celebrare la Santa Messa, come di promuovere gli appuntamenti di preghiera che caratterizzano il tempo della Quaresima”.


Le misure adottate “mettono in crisi le abituali dinamiche relazionali e sociali. La Chiesa che e’ in Italia condivide questa situazione di disagio e sofferenza del Paese e assume in maniera corresponsabile iniziative con cui contenere il diffondersi del virus. Attraverso i suoi sacerdoti e laici impegnati continua a tessere con fede, passione e pazienza il tessuto delle comunita’. Assicura la vicinanza della preghiera a quanti sono colpiti e ai loro familiari; agli anziani, esposti piu’ di altri alla solitudine; ai medici, agli infermieri e agli operatori sanitari, al loro prezioso ed edificante servizio; a quanti sono preoccupati per le pesanti conseguenze di questa crisi sul piano lavorativo ed economico;
a chi ha responsabilita’ scientifiche e politiche di tutela della salute pubblica”, conclude la Conferenza episcopale italiana.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: