Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer vitae adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget ut, dolor. Aenean massa. Cum sociis pretium qui asem. Nulla consequat massa quis.

Post più letti

Iscriviti alla newsletter
[contact-form-7 404 "Non trovato"]

Celebrazioni vescovili del 18 e 19 marzo 2021 a suffragio delle vittime della pandemia


Il Vescovo Parmeggiani parla ai fedeli in una lettera, in cui annuncia anche l’apertura diocesana dell’Anno “Famiglia Amoris Laetitia”

Pubblichiamo integralmente la lettera del Vescovo delle diocesi di Tivoli e Palestrina, S.E. Mons. Mauro Parmeggiani ai fedeli:

Carissimi, come sapete dall’8 dicembre scorso e fino all’8 dicembre 2021, Papa Francesco ci ha invitati a celebrare uno speciale Anno dedicato a San Giuseppe nel 150° anniversario del Decreto Quemadmodum Deus con il quale il Beato Pio IX, mosso dalle gravi e luttuose circostanze in cui versava la Chiesa insidiata dall’ostilità degli uomini, dichiarò San Giuseppe Patrono della Chiesa Cattolica.

Papa Francesco, poi, nello stesso giorno, ha pubblicato la Lettera Apostolica Patris Corde che in questo anno dedicato a San Giuseppe tutti siamo invitati a leggere personalmente e comunitariamente.

Ora, ormai prossimi al 19 marzo, Solennità di San Giuseppe, Sposo della Beata Vergine Maria, occorre preparaci a celebrare in modo speciale questo giorno che, per volontà del Papa aprirà anche l’Anno “Famiglia Amoris Laetitia” sulla bellezza e la gioia dell’amore familiare, anno che si concluderà a Roma il 26 giugno 2022 in occasione del X Incontro Mondiale delle Famiglie alla presenza del Santo Padre.

Inoltre, il 18 marzo, insieme a tutti gli italiani celebreremo la giornata nazionale per il ricordo delle vittime della pandemianell’anniversario del tragico giorno in cui i camion dell’Esercito Italiano lasciarono Bergamo portando all’inceneritore tante salme di defunti a causa della pandemia da Covid-19 in quella città.

Sarebbe stato opportuno celebrare tutti questi momenti insieme. Non essendo possibile poiché ancora minacciati dalla pandemia e dalle sue varianti, invito tutti a celebrali con solennità nelle vostre comunità. Personalmente presiederò a livello diocesano le seguenti celebrazioni:

  • Giovedì 18 marzo 2021, alle ore 18,00, nella Cattedrale di S.Agapito in Palestrina, S.Messa dopo i Primi Vespri di San Giuseppe e suffragio di tutte le vittime della pandemia;
  • Venerdì 19 marzo 2021, alle ore 17,30, nella Cattedrale di S.Lorenzo in Tivoli, S.Messa nella Solennità di San Giuseppe e apertura diocesana dell’Anno “Famiglia Amoris Laetitia”.

Le celebrazioni saranno trasmesse in diretta on-line sulla TV web diocesana accessibile dal portale: www.diocesitivoliepalestrina.it tuttavia invito tutti i Parroci ad unirsi a me celebrando il giorno 18 la S.Messa per le vittime della pandemia della nostra Diocesi di Tivoli e di Palestrina, della nostra Nazione e del mondo intero; ed il 19 la S.Messa di San Giuseppe sottolineando quanto “L’esperienza della pandemia – come si legge in un apposito comunicato del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita – ha messo maggiormente in luce il ruolo centrale della famiglia come Chiesa domestica e ha evidenziato l’importanza dei legami tra famiglie” e come sia opportuna una rilettura nelle nostre comunità della Lettera Apostolica Amoris Laetitia, a 5 anni dalla sua pubblicazione, per evangelizzare l’amore familiare fedele, indissolubile, aperto alla vita!

Alle celebrazioni che presiederò invito specialmente le famiglie delle Parrocchie delle rispettive Cattedrali con i loro figli ed i responsabili diocesani della pastorale famigliare, dei Consultori e quanti hanno a cuore la famiglia e si pongono al suo servizio nelle nostre Diocesi. 

A tutti porgo un cordiale saluto nel Signore assicurando il ricordo nella preghiera ed invocando la Sua benedizione per le nostre famiglie e per le vittime del Covid intercedente San Giuseppe e Maria sua Sposa Immacolata. + Mauro Parmeggiani
Vescovo di Tivoli e di Palestrina

Toyota Genzano
1 Marzo 2021
Valmontone, partono i lavori in via Enrico Berlinguer
1 Marzo 2021
San Cesareo, un altro “zozzone” finisce nel mirino delle fototrappole

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *