Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Chef Pernice ambasciatore del gusto di Zagarolo

a cura della redazione

Nella scorsa settimana, nella sede della Città Metropolitana di Roma Capitale, Palazzo Valentini di Roma, lo chef Gennaro Pernice – cittadino di Zagarolo – ha ottenuto il riconoscimento “Ambasciatore del Gusto di Zagarolo 2024”.

L’iniziativa nasce da “Doc Italy”: l’associazione che ha come obiettivo la promozione dei prodotti italiani e delle sue eccellenze, andando a valorizzare chef, pizzaioli, sommelier italiani.

Nella cerimonia di premiazione, presieduta dal Vicesindaco della Città Metropolitana di Roma Capitale Pierluigi Sanna, Gennaro Pernice ha ricevuto questo importante riconoscimento.

Da parte del Sindaco – Emanuela Panzironi, – dell’Amministrazione comunale e della Comunità di Zagarolo vada al nostro chef le più sentite congratulazioni per lo straordinario risultato raggiunto.

La storia

Sono nato a Torre del Greco (Na),il 13/11/1988, per motivi famigliari fin da piccolo ho vissuto a Zagarolo in provincia di Roma dove vivo tutt’ora.
La mia passione per la cucina nasce all’età di 16 anni,dove sono entrato per la prima volta in una cucina di un ristorante,da lì capii che fu quella la strada da percorrere da grande.

Le prime esperienze lavorative le accompagnavo con la scuola fino al diploma.

All’età di 20 anni iniziai ad uscire dalla realtà di provincia e partii verso il Veneto,Caorle dove conobbi lo chef stellato Paolo Cappuccio Con una stella Michelin all’ora chef del ristorante la Casa degli Spiriti.

Con lo chef era la mia prima esperienza ad un livello alto,da lì mi si aprì un’altro mondo nel settore ristorativo aumentando la fame e la passione per questo lavoro..

Dal Veneto mi spostai in montagna a San cassiamo in Alta Badia,al ristorante la Sieia li un altra collaborazione e con un chef di alto livello..

Con lo chef Paolo Cappuccio facemmo un apertura a Roma ristorante Perpetual,lui diede un impronta al menu e io feci tutto il resto,occupandomi di tutta la gestione e organizzazione della cucina e dei cambi menu in seguito,con menu degustazione.

Con perpetual nel giro di un anno entrammo nella guida Michelin un traguardo importante per me,e per il ristorante.

Ora mi trovo al ristorante MAYDELI  a San Cesareo (Rm),dove ho creato una carta tutta mia con un impronta mediterranea concentrata su tecnica e macchinari all’avanguardia.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: