Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Chi sono i Casamonica e come hanno raggiunto anche la provincia

La loro origine non è romana. Sono arrivati dall’Abruzzo e dal Molise nei primi anni sessanta con roulotte, cavalli e la fame di arrivare. Un gruppo di origine sinti che, stringendo rapporti con le mafie, si è riuscito a imporre nella criminalità a Roma sud, tra Roma e Frascati. Anche Valle Martella, territorio del comune di Zagarolo, viene considerato un covo importante della famiglia. Oggi proprio a Zagarolo c’è stato un nuovo blitz di carabinieri e finanza (LEGGI QUI)

La voglia di superare tutti gli ostacoli, senza condizioni e senza paura, ha permesso agli “zingari”, come vengono definiti, di diventare i padroni di Roma sud. 

È una notizia sicuramente positiva per il nostro territorio che arriva all’indomani della giornata della legalità. Colpire la criminalità organizzata nei suoi interessi è sicuramente il modo migliore per combatterla, per questo voglio rivolgere un plauso alle forze dell’ordine per la straordinaria operazione di oggi.

Il sindaco di Zagarolo Lorenzo Piazzai

Un impero partito con il commercio di cavalli, costruito col racket e tassi di usura dal 200 al 300%, consolidato col traffico di droga e infine ripulito attraverso il settore immobiliare e quello automobilistico.
Estorsione, spaccio, corruzione, racket, riciclaggio di denaro, prostituzione, appalti, usura, scommesse sportive, omicidio, furto, rapina e gioco d’azzardo. Ormai nel curriculum criminale di quello che, secondo le ordinanze è considerato un vero e proprio clan composto da un migliaio di affiliati, non manca nulla. Secondo la Direzione Investigativa Antimafia è la struttura criminale più potente e radicata del Lazio, con un patrimonio stimato di 90 milioni di euro. 

??RESTA SEMPRE AGGIORNATO: CLICCA MI PIACE ALLA PAGINA MONTI PRENESTINI QUI SOTTO??