Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Chiamano i carabinieri di Palestrina per una lite, ma nella stanza trovano 9 chili di droga

a cura della redazione

 

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Palestrina (RM), nell’ambito di un intervento presso un’abitazione sita a Gallicano Nel Lazio, hanno tratto in arresto un’intera famiglia, C.C. e A.M marito e moglie ed il figlio ventisettenne, poiché gravemente indiziati del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. 

L’intervento dei carabinieri

I militari, intervenuti su richiesta della donna a seguito di un diverbio con il marito, sono stati attratti da un forte odore di cannabis proveniente da alcuni sacchi di plastica stipati in una delle camere dell’abitazione, circostanza che ha indotto ad approfondire il controllo, all’esito del quale i Carabinieri hanno rinvenuto diverse piante di marijuana in fase di essiccazione. 

La perquisizione

Un’accurata perquisizione estesa al domicilio ha permesso altresì di recuperare altri sacchi e contenitori di alluminio contenenti un totale di 9 kg circa di sostanza stupefacente di diversa qualità, la cui immissione nel mercato dello spaccio avrebbe fruttato circa 900 dosi. 

Gli indagati sono stati sottoposti alla misura cautelare degli arresti domiciliari in attesa del giudizio direttissimo innanzi l’AG di Tivoli.