Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Chiusura estiva ferrovia Roma-Cassino. Si annuncia un Agosto nero per i pendolari di Zagarolo, Labico e Valmontone

Organizzazione, spirito di sopportazione e una buona dose di pazienza: la vita di un pendolare risulta essere molto spesso, davvero stressante. Ne sanno qualcosa le migliaia di studenti, impiegati e operai che ogni giorno viaggiano sulla linea ferroviaria Roma-Cassino, costretti a continui ritardi, corse cancellate e carrozze strapiene negli orari di punta. Purtroppo per loro non ci sono buone notizie in vista: dal 1° al 28 agosto 2019 è prevista la chiusura di un tratto ferroviario della linea Roma-Cassino, tra le stazioni di Colleferro e Ciampino.

La chiusura, annunciata dal presidente del comitato Roma-Cassino Express Pietro Fargnoli, sarebbe necessaria per consentire i lavori di riqualificazione e adeguamento dei servizi, comprese le gallerie. Per limitare i disagi c’è chi propone che i lavori vengano eseguiti nelle ore notturne, ma pare che questo non sia possibile perchè in base al protocollo Ustif Ansf (Ufficio speciale trasporti a impianti fissi Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie) tali interventi devono essere obbligatoriamente eseguiti di giorno.

Per poter raggiungere Roma sarà potenziato il servizio Cotral e verranno attivati dei bus navetta con partenza da Colleferro, Valmontone e Zagarolo. I bus seguiranno due percorsi: 1) a partire dalla stazione di origine via autostrada con fermata presso la stazione di Ciampino (da dove ci saranno i normali collegamenti ogni quindici minuti verso Termini) e presso la stazione metro di Ponte Mammolo; 2) dalla stazione di origine e andranno a Roma via Casilina fermando in tutte le stazioni fino a Ciampino.

??RESTA SEMPRE AGGIORNATO: CLICCA MI PIACE ALLA PAGINA MONTI PRENESTINI QUI SOTTO??