Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Chiusura scuole Lazio, Zingaretti: “No a misure generalizzate”


Vertice dopo i casi in provincia di Roma. “Evitare luoghi affollati, abbracci e strette di mano”

“Chiusura delle scuole nel Lazio? Non siamo ancora a provvedimenti generalizzati. Quelli del Lazio sono casi che non nascono in questo territorio, pero’ proprio per il fatto che sono passate due settimane dall’esplosione dei focolai in altre regioni, serve che sia chiaro che bisogna cambiare le proprie abitudini”. Lo ha detto il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, allo Spallanzani a margine di una riunione operativa con la task force regionale sul Coronavirus e seguito della chiusura della scuola di Pomezia. “Si puo’ continuare a fare una vita normale ma con alcune precauzioni- ha aggiunto il segretario del Pd- I comportamenti dei singoli possono fare la differenza”.

 “Non abbiamo focolai autoctoni a livello regionale perche’ i casi di nuovo coronavirus (tra Roma e provincia, ndr) hanno dei link riconducibili a zone della Lombardia o del Veneto, e da oggi anche a zone dell’Emilia Romagna, esattamente di Piacenza, per quanto riguarda il giovane vigile del fuoco in sorveglianza presso la caserma di Capannelle”. Lo ha detto l’assessore alla Sanita’ del Lazio, Alessio D’Amato, al termine della lettura del bollettino medico diramato oggi dallo Spallanzani. ” “Inoltre – ha precisato D’Amato – abbiamo in sorveglianza sanitaria 51 cittadini di Fiumicino, relativamente al nucleo ricoverato allo Spallanzani e residente li’. E abbiamo anche in sorveglianza il nucleo familiare dell’agente di polizia”.

LEGGI ANCHE: Spallanzani, 12 casi di Coronavirus in provincia di Roma. 35 in attesa di test

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: