Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Citizen Academy (calcio, Eccellenza), D’Alessandro: “L’ultimo k.o. fa male, ma ci rialzeremo”

Ciampino (Rm) – E’ entrato in una settimana importante il Citizen Academy. La squadra del presidente Tonino D’Auria sta preparando già la delicata sfida-salvezza casalinga contro il Ladispoli. A parlarne è l’estremo difensore classe 2003 Valerio D’Alessandro: “Sappiamo quanto sia importante questa partita, giochiamo in casa e abbiamo un solo risultato a disposizione. Loro vengono da una vittoria col Villalba e sicuramente avranno il morale alto, ma noi siamo “feriti” dopo l’ultima brutta sconfitta e vogliamo reagire subito”. Nel turno precedente, infatti, il Citizen è caduto pesantemente sul campo dell’Amatrice Rieti: “Di fronte c’era un avversario molto forte che non a caso è a un punto dalla vetta, ma noi in questa stagione siamo riusciti a mettere in difficoltà anche squadre di alta classifica – dice D’Alessandro – Non ci aspettavamo di fare una brutta partita di quel tipo, abbiamo incassato due gol nei primi dodici minuti e poi all’intervallo eravamo sotto 4-0. E’ una partita da cancellare al più presto, bisogna subito voltare pagina: questa brutta figura ci deve servire da lezione. Conoscendo bene i miei compagni, sono convinto che abbiamo la forza di rialzarci. Entreremo ancora più agguerriti in campo nelle prossime partite”. D’Alessandro non vuole fare calcoli o tabelle di nessun tipo: “In questo momento dobbiamo solo cercare di vincere più partite possibili, senza pensare ai play out o alla salvezza diretta. Alla pausa di Natale ci sarà un po’ di tempo in più per riflettere e analizzeremo meglio la classifica”. La chiusura del giovane portiere è sulla sua prima parte di stagione: “Finora ho avuto un discreto spazio, con Damiano Fabiani ci siamo alternati: tra noi c’è un bel rapporto e per me è il primo anno di lavoro con un portiere “over”. Mi sta aiutando tanto e sfrutto i suoi consigli. L’anno scorso ero alla W3, a fine stagione ho parlato con la società dopo aver fatto un buon campionato, ma lì erano cambiate un po’ di cose a livello di staff tecnico e probabilmente sarei rimasto un po’ fuori dalle gerarchie, così ho preferito guardarmi intorno. Sono contento della scelta che ho fatto, qui al Citizen Academy ho trovato un bel gruppo e una società organizzata. Ora bisogna solo migliorare la classifica”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: