Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Colab e lo smartworking ai tempi del Coronavirus: l’idea di un’azienda di Palestrina


Abbiamo avuto un incontro, tramite skype, con l’ideatore di questa realtà, l’Avvocato Marco Mattei

In questo mese di Marzo tanto difficile e allarmante abbiamo deciso di premiare una delle aziende che ha fatto dello smartworking e del coworking i propri cavalli di battaglia.
Si tratta di Colab, studio di professionisti multidisciplinari situato nel centro storico di Palestrina.
Abbiamo avuto un incontro, tramite skype, con l’ideatore di questa realtà, l’Avvocato Marco Mattei.

Buongiorno Marco, allora cos’è e cosa fa Colab?

Buongiorno a voi. Colab è un coworking che nasce dall’incontro di professionisti multidisciplinari fermamente convinti che lavorare insieme, a stretto contatto, sia il più grande valore aggiunto nell’epoca in cui viviamo.
Le nostre consulenze sono di natura legale (svolte da me, l’Avv. Claudia Prioreschi e l’Avv. Damiano Velluti), fiscale (svolta dalla Dott.ssa Moira Succu e dal Dott. Marco Francola), ingegneristica (l’Ing. Paolo Mattei) psicologica (Dott.ssa Francesca Maria Barba) e comunicativa (Simone Turianelli).

Una serie di ambiti che, se trattati nel modo giusto, possono portare notevoli benefici ad aziende, liberi professionisti e dipendenti.

colle martino

Bene, un team molto eterogeneo che vuole lavorare insieme.
Si è trovato dunque in difficoltà a causa delle restrizioni da Coronavirus? 
Assolutamente no. Le nostre diverse esperienze passate e presenti, ci hanno portato e ci portano, in giro per l’Italia.
Non abbiamo dunque avuto difficoltà ad adottare metodi di lavoro a distanza che conoscevamo già e ad utilizzare i diversi mezzi di comunicazione per coordinarci quotidianamente, rimanendo efficienti e tempestivi anche e soprattuto nel rapporto con i clienti, anche in questo periodo di emergenza.

Bene Marco. Possiamo affermare che nei progetti che seguite c’è una sorta di “contaminazione multiprofessionale”?
Senza dubbio. Ognuno di noi ha un bagaglio diverso e di volta in volta l’uno può rivelarsi un valore aggiunto per l’altro e viceversa. E’ per questo che, nel nostro spazio di coworking sono presenti realtà apparentemente diverse tra loro. Crediamo fortemente, inoltre, che un ambiente di lavoro condiviso, arioso, colorato, lontano dal classico concetto di ufficio generalmente inteso, possa certamente essere uno stimolo ulteriore.

Una bella visione, senza dubbio. Quali sono i progetti futuri di Colab?

In questi giorni nello specifico ci stiamo dedicando a supportare tutte quelle persone che vogliono conoscere, ed eventualmente usufruire, delle agevolazioni contenute nel Decreto “Cura Italia” seguendo numerose realtà aziendali per le attività sopracitate.

Vista la delicata situazione che stiamo vivendo, la Dott.sa Barba si sta attivando con interventi in rete di natura psicologica, per accogliere e supportare chiunque ne abbia bisogno.
Stiamo inoltre lavorando su un nostro sito web in cui potremo rispondere a tutte i quesiti del nostro pubblico.
Da pochi giorni è online la nostra fanpage,uno strumento che sin da subito è risultato un canale utile agli utenti, specie in questo momento di emergenza.
E ovviamente, il nostro coworking, è sempre aperto a chiunque voglia essere coinvolto nel nostro progetto. C’è sempre bisogno di professionisti motivati.

Bene Marco, è stato un piacere. Buona fortuna a te e al resto del team.

Piacere mio e un saluto a tutti i vostri lettori!

SEGUI GLI AGGIORNAMENTI SUL CORONAVIRUS METTI MI PIACE