Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Colleferro (calcio, Eccellenza), Fiorentini: “Con la Lodigiani era fondamentale vincere, ora la Coppa”

Colleferro (Rm) – Non c’è sosta per il Colleferro. La formazione rossonera ha “bagnato” con una vittoria l’esordio di mister Pietro Bosco: al “Caslini” è arrivato un prezioso 2-0 firmato dal calcio di rigore di Danieli e dal gol allo scadere di Lorenzi. “Abbiamo affrontato la partita nel modo giusto – dice il centrocampista centrale classe 199 Jody Fiorentini, ritratto nella foto di Leonardo Pera – Purtroppo siamo riusciti a segnare un solo gol su calcio di rigore, ma avremmo meritato sicuramente qualcosa in più anche se qualche errore nostro e qualche offside molto dubbio sbandierato dall’assistente ci hanno penalizzato. Nel secondo tempo è arrivata subito un’espulsione di un calciatore avversario e in quel momento avremmo dovuto gestire meglio il possesso del pallone, provando a chiuderla prima, invece la rete del raddoppio è arrivata solo nei minuti finali. Comunque era fondamentale vincere e iniziare bene il percorso con mister Bosco che ha avuto solo tre giorni per preparare la gara. Non ho mai lavorato con lui in carriera, ma ci ha messo tranquillità e ci ha detto di credere fortemente nelle possibilità del gruppo. Il cambio dell’allenatore è arrivato prima dello scontro diretto col Terracina (per due partite la panchina rossonera è stata gestita con una soluzione interna, ndr) e in un periodo di sfide importanti: tutto sommato siamo riusciti a vincerne due su tre e quindi la sterzata sembra esserci stata”. Fiorentini è sempre convinto delle qualità di questa squadra: “Abbiamo avuto un inizio di stagione non semplice perché non siamo mai stati al completo, ma si può e si deve fare di più. L’Unipomezia sta viaggiando a ritmi elevati e ha otto punti di vantaggio, ma manca ancora una vita e i periodi di flessione possono capitare a tutti. Dobbiamo fare il massimo per evitare di avere rimpianti alla fine”. Proprio l’attuale capolista del girone B sarà l’avversaria del ritorno degli ottavi di finale di Coppa Italia che si gioca domani: “Abbiamo perso 4-2 all’andata, ma la qualificazione non è compromessa del tutto – dice Fiorentini – Loro partono in vantaggio, ma non è impensabile una rimonta. Alla società interessa anche la Coppa, noi ancora non siamo al completo, ma ci teniamo a fare bene. Poi da giovedì penseremo alla trasferta di Formia: fuori casa non riusciamo ad esprimerci come sul nostro campo e bisogna migliorare”.