Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Colleferro (calcio, Eccellenza), Valentino: “Finalmente una vittoria in trasferta, avanti così”

Colleferro (Rm) – Il Colleferro è tornato “corsaro”. La squadra rossonera di mister Pietro Bosco ha sbancato con un secco 2-0 il campo della Racing Ardea al termine di una prestazione autoritaria. L’analisi è affidata al classe 1988 Alessandro Valentino, rientrato nel club colleferrino a metà stagione. “Abbiamo avuto un buon approccio e a metà primo tempo Di Stefano ha sbloccato il risultato, procurandosi pure un problema muscolare che l’ha costretto ad uscire. Successivamente i padroni di casa sono rimasti in dieci uomini e noi a inizio ripresa abbiamo raddoppiato i conti con Guazzaroni. A quel punto avevamo in mano la partita e l’abbiamo gestita senza troppa fatica, anche se il Racing Ardea ha provato a costruire qualcosa nel finale, ma il risultato non è stato mai in bilico. Siamo riusciti a centrare una vittoria in trasferta che mancava da settembre, ma ora non dobbiamo certamente sentirci appagati e vogliamo provare a dare continuità”. Anche perché il calendario propone subito un’altra gara fuori casa, quella delicata a Nettuno: “Non sarà una partita facile perché loro sono terzultimi e quindi in piena lotta per la salvezza e si sa che le squadre di quelle zone di classifica cercano punti soprattutto in casa – dice Valentino, ritratto nella foto di Leonardo Pera – Inoltre si giocherà su un campo in erba che non è bellissimo e magari potrà penalizzare la qualità del nostro gioco, ma dobbiamo essere pronti a battagliare. La loro motivazione sarà alta, ma anche noi sappiamo di giocarci tanto, anche se al momento non vogliamo guardare la classifica e facciamo la corsa solo su noi stessi. A dicembre questo gruppo è cambiato tanto e stiamo cercando di trovare i nostri equilibri, abbiamo intrapreso una strada positiva e dobbiamo continuare a lavorare in quella direzione”. L’attaccante ha arretrato di qualche metro il suo raggio d’azione: “Mister Bosco mi ha chiesto se me la sentivo di fare la mezzala e io mi sono messo a disposizione. Devo dire che mi sto divertendo molto, mi sento coinvolto in mezzo al campo”. La chiusura di Valentino è per la piazza: “Devo ringraziare tutti i tifosi che mi hanno riaccolto con tanto affetto e spero di continuare a ripagarli e di regalare loro delle belle soddisfazione assieme ai miei compagni”.