Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Colleferro (calcio, Under 19 Elite), Ciotoli: “Col Tor di Quinto senza paura, partita stimolante”

E’ stato un inizio di campionato davvero positivo quello dell’Under 19 Elite del Colleferro che naviga al secondo posto in classifica dopo sei giornate. I ragazzi di mister Pino Ciotoli hanno violato il campo della Pro Calcio Cecchina per 1-0 nel match di sabato scorso. “Una gara difficile – commenta l’allenatore – Il primo tempo è stato equilibrato e noi abbiamo commesso qualche errore di troppo in fase di costruzione, pur creando le occasioni più importanti. Nel secondo siamo cresciuti molto a livello di gioco e fisico e siamo passati in vantaggio a metà frazione con un gol del subentrato Rinaldi, sciupando successivamente altre occasioni ghiotte per raddoppiare. Gli avversari hanno provato a recuperare la partita cambiando anche qualcosa a livello tattico, ma rimanendo in inferiorità numerica nel finale. Non siamo riusciti a chiudere la partita prima del triplice finale, le partite col risultato in bilico sono sempre pericolose e con la beffa dietro l’angolo, ma alla fine è arrivata una vittoria preziosa”. L’allenatore è soddisfatto dell’avvio di stagione dei suoi ragazzi: “Questa squadra è stata rinnovata al 70% rispetto alla scorsa stagione e nel gruppo ci sono diversi elementi del 2006. L’obiettivo minimo è quello della salvezza, ma ora siamo in alto e cercheremo di rimanerci il più possibile, affrontando ogni partita nel modo giusto. Comunque mi aspettavo questo inizio da parte del gruppo che si è sempre impegnato al massimo. I “reduci” del vecchio gruppo stanno trasmettendo una determinata mentalità ai nuovi arrivati. L’unica sconfitta in questa prima fase è arrivata a Ciampino, in una gara in cui avevamo qualche assenza di troppo e non siamo entrati in campo con il giusto atteggiamento”. Sabato è in arrivo la gara più stimolante per i ragazzi di Ciotoli: “Ospiteremo il Tor di Quinto che ha vinto sei partite su sei realizzando 23 reti e subendone due. Un’autentica corazzata, una squadra che non ha bisogno di presentazioni, ma sicuramente anche per loro non sarà una partita semplice. A livello tattico non faremo una partita attendista, ma proveremo a imporre il nostro calcio: siamo consapevoli che con la giusta mentalità e compattezza di squadra possiamo fare bene. Abbiamo grande rispetto, ma non paura del Tor di Quinto: queste sono le partite che tutti vorrebbero giocare e poi l’anno scorso con grandi avversari abbiamo spesso fatto risultato”.