Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Colleferro, grande successo per la “Merenda sbagliata” di Minerva

a cura della redazione

Grande successo per la Settimana della Merenda Sballata che ha coinvolto numerose classi dei Comuni Soci di Minerva Scarl nell’ambito del progetto Minerva Scuole Sostenibili. Particolare attenzione è stata rivolta durante l’evento tenutosi mercoledì mattina presso l’Istituto Comprensivo Margherita Hack.

L’incontro è stato un’occasione preziosa per ribadire e sensibilizzare i più giovani alla promozione di abitudini alimentari sane e sostenibili, con particolare attenzione alla riduzione dell’impatto ambientale derivante dagli imballaggi. 

La Merenda Sballata ha, infatti, offerto agli studenti l’opportunità di apprendere l’importanza di una merenda equilibrata nell’ambito di una corretta alimentazione e soprattutto priva di imballaggi. Attraverso attività educative e coinvolgenti, gli studenti sono stati incoraggiati a scegliere opzioni alimentari nutrienti e a ridurre il consumo di cibi confezionati. Una settimana importante che vuol diventare, date le testimonianze corali degli studenti, non un’occasione sporadica ma una vera e propria istituzione.

Alessio Ciacci, Amministratore Unico di Minerva Scarl, in merito all’iniziativa ha dichiarato: “Siamo felici, come Minerva, di poter contribuire a costruire sul territorio non solo un servizio di qualità sulla raccolta differenziata con la cittadinanza ma anche di costruire sensibilità e conoscenza su questi temi, sempre più importanti per tutti noi, assieme alle scuole del territorio. Siamo, davvero colpiti ed entusiasti di vedere il progetto della Merenda Sballata crescere, ampliarsi e progredire ogni anno. E’ il secondo anno consecutivo di questo percorso, i risultati finora ottenuti sono sempre più incoraggianti, e per questo vogliamo ringraziare le amministrazioni comunali, le scuole, i docenti, nonché tutti i ragazzi e le famiglie coinvolte”. 

Anche Giulio Calamita, vice Sindaco di Colleferro, ha espresso il loro sostegno al progetto, sottolineando l’importanza di educare i giovani su temi cruciali come la salute e la sostenibilità ambientale. “Come Amministrazione – ha dichiarato – abbiamo l’onere di garantire non solo l’educazione scolastica in senso stretto, ma fornire ai giovani i giusti strumenti per crescere e comprendere temi importanti. Dobbiamo essere consapevoli e attenti. Non dobbiamo animare le nostre giornate dall’indifferenza, dobbiamo continuare a tracciare la rotta finora costruita”. 

Parole di entusiasmo per il percorso di Scuole Sostenibili Minerva anche da parte del corpo docenti che ha affermato: “Crediamo in questo progetto, creare una coscienza civica nei ragazzi vuol dire creare un’attitudine credendo in un qualcosa di concreto”. 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: