Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Corecom Lazio, successo a Palestrina per l’incontro di educazione digitale con gli studenti

a cura della Redazione

Grande riscontro di alunni e genitori per l’incontro dal titolo “Adolescenti e Genitori Digitali”, che si è svolto presso la biblioteca Fantoniana di Palestrina, un corso di educazione digitale rivolto agli studenti ed ai loro genitori promosso dal Corecom Lazio. 

Il corso, cui presenziavano Ester Corsi, dirigente scolastico, e Giammaria De Paulis, divulgatore scientifico e docente universitario, ha inteso mettere in evidenza i pericoli della rete e orientare i ragazzi a un uso consapevole delle tecnologie. 

A Palestrina

Maria Cristina Cafini, Presidente del Corecom Lazio, ha voluto ringraziare il Presidente della III commissione consiliare, Enrico Panunzi, per la grande disponibilità dimostrata dal Consiglio Regionale.

“Come Presidente del Corecom Lazio cerchiamo di essere di supporto alle istituzioni e ai cittadini con una particolare attenzione alle famiglie- ha aggiunto Cafini- cerchiamo di svolgere al meglio la nostra mission, compresa la nostra funzione di tutela dei minori”. Enrico Panunzi, a sua volta, ha voluto ringraziare la Presidente del Corecom Lazio per aver organizzato l’incontro, nell’ambito di un progetto “del quale sono molto orgoglioso per l’importanza di aver coinvolto genitori, adolescenti e scuole su una tematica quanto mai di attualità”.

“Come Presidente della III Commissione Consiliare, ‘Vigilanza sul pluralismo dell’informazione’, auspico- ha proseguito Panunzi- che vi siano sempre maggiori occasioni per iniziative di formazione, rivolte anche ai genitori, che siano di collaborazione e confronto su temi così pressanti e troppo spesso alla ribalta delle cronache”. Infine, Iside Castagnola, membro del Corecom: “L’incontro di media education per genitori e bambini, organizzato insieme alla Dirigente scolastica Ester Corsi di A-Rete e all’esperto De Paulis, credo possa essere tra le azioni più efficaci per sostenere i genitori nell’azione educativa ed i ragazzi nei percorsi di cittadinanza digitale”.