Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer vitae adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget ut, dolor. Aenean massa. Cum sociis pretium qui asem. Nulla consequat massa quis.

Post più letti

Iscriviti alla newsletter
[contact-form-7 404 "Non trovato"]

Coronavirus ad Artena, il sindaco: “Non c’è stata alcuna festa, ecco la situazione”


Intervista al sindaco di Artena Felicetto Angelini

A Monti Prenestini il sindaco di Artena Felicetto Angelini chiarisce la situazione di emergenza Coronavirus. Con i suoi 15 casi, a oggi il comune dei Monti Lepini è uno dei più colpiti a sud di Roma dopo Palestrina (18 casi).

Ma, chiediamo al primo cittadino, è una situazione così allarmante?

Anche qui ad Artena il Coronavirus ha dimostrato che non è un’emergenza da sottovalutare e che va affrontata con tutte le precauzioni del caso. Anzi anche di più. Al momento abbiamo 15 casi di positività più 41 persone sottoposte a isolamento domiciliare. Sono numeri sicuramente importanti ma al momento non c’è motivo di diffondere ulteriore allarmismo.

Si è parlato di una festa ad Artena. Cosa c’è di vero?

Assolutamente niente e ci tengo a sottolinearlo. Escludo che ci siano state feste in ristoranti o in case private. I casi di Coronavirus sono confinati a 4 nuclei familiari per l’esattezza. Molti di loro stanno meglio, ci sono solo 2,3 situazioni un po più serie.

CLICCA E ORDINA ORA: È FACILISSIMO

Artena, rispetto ad altri Comuni dell’area, però adottato misure più stringenti

Abbiamo emanato un’ordinanza che regolamenta in base alla lettera del cognome la possibilità di fare la spesa nei negozi e supermercati del territorio e abbiamo intensificato i controlli. Credo che era una misura necessaria, oltre a quelle già in vigore del Governo. Per il momento ci fermiamo qui, ma non esiterei di certo se la situazione dovesse peggiorare.

Quali sono le previsioni?

L’augurio è che anche qui il picco sia stato raggiunto. I nuclei famigliari indicati non si conoscono tra loro quindi in teoria non c’è motivo per diffondere ulteriore allarmismo. Ma non possiamo abbassare la guardia, invito i miei cittadini a tenere duro in questo momento di difficoltà. È il momento di vincere questa battaglia e solo se saremo uniti in questo momento potremo farcela.

SEGUI GLI AGGIORNAMENTI SUL CORONAVIRUS METTI MI PIACE

1 Aprile 2020
“Situazioni di necessità”, le passeggiate consentite dal Viminale: nuova circolare
1 Aprile 2020
Coronavirus, confermate limitazioni fino al 13 aprile

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *