Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer vitae adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget ut, dolor. Aenean massa. Cum sociis pretium qui asem. Nulla consequat massa quis.

Post più letti

Iscriviti alla newsletter
[contact-form-7 404 "Non trovato"]

Coronavirus, è il giorno della chiusura dell’ospedale di Palestrina. Due i nuovi casi nell’Asl


Trend stabile, ma è boom di guariti

Dopo due mesi esatti di attività, oggi l’ospedale di Palestrina si prepara alla sanificazione degli spazi interni per il ritorno alla normalità. Questa mattina alle ore 9 è stato dimesso l’ultimo paziente, condotto in una Rsa di Subiaco dove risiedeva già nel periodo pre emergenza.

Da domani e fino a martedì il Coniugi Bernardini chiuderà i battenti per permettere a una ditta specializzata di ristrutturare i piani adibiti a Covid, dove erano stati allestiti i nuovi percorsi, e procedere così alla sanificazione. Oggi Palestrina ha vinto la sua battaglia contro il Coronavirus. In città ci sono alcune persone ancora sottoposte a misure di sorveglianza, ma nessuno versa in condizioni critiche.

Sotto controllo anche i nuovi contagi delle ultime ore a Colleferro (2) e San Cesareo (1).

Oggi il nosocomio di Palestrina ha dimesso l’ultimo paziente Covid. Credo che, oltre i confini amministrativi, dovremmo sentirci non solo estremamente felici per questa notizia ma anche fieri ed orgogliosi. Orgogliosi per aver contribuito in prima linea ad arginare il virus, orgogliosi per aver aiutato tante persone a guarire e tornare dai propri affetti. Il nostro territorio ha avuto un ruolo da protagonista e di questo protagonismo dobbiamo essere fieri. Presto l’ospedale di Palestrina tornerà migliore di quello che conoscevamo, con servizi potenziati e con nuove alte professionalità. Migliore, con l’esperienza di questa brutta fase a dimostrazione dell’altruismo che ci contraddistingue come comunità ampia e aperta. Vorrei ringraziare quindi tutto il personale medico-sanitario e tutte le lavoratrici e i lavoratori che gravitano intorno al Coniugi Berardini, molti dei quali residenti a Labico: ragazzi, sono fiero di voi. SIAMO FIERI DI VOI.

Il sindaco di Labico, Danilo Giovannoli

Oggi nel territorio dell’Asl Roma 5 sono solo due i nuovi contagi registrati, in linea con i dati dell’ultima settimana e con un trend prossimo allo 0,2%.

Dei casi finora confermati l’11% è ricoverato in una struttura sanitaria, il 30% è in isolamento domiciliare e meno dell’1% è in terapia intensiva. I guariti sono il 50%. Il 28% dei casi confermati era asintomatico.

L’età mediana dei casi positivi è 57 anni. Il sesso è ripartito in modo omogeneo: il 47% sono di sesso maschile e il 53% di sesso femminile. 

I casi positivi sono così distribuiti: il 39,9% è residente a Roma città, il 32,6% nella Provincia, l’8,6% a Frosinone, il 5,2% a Rieti, il 6% a Viterbo e il 7,7% a Latina.

La situazione nelle Asl, Policlinici Universitari e Aziende Ospedaliere:

Asl Roma 1 – Non si registrano nuovi casi positivi. 27 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl Roma 2 – 2 nuovi casi positivi. Deceduto un uomo di 80 anni con patologie pregresse. 13 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl Roma 3 – Non si registrano nuovi casi positivi. 15 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl Roma 4 – Non si registrano nuovi casi positivi. 3 decessi: un uomo di 93, un uomo di 85 e una donna di 81;

Asl Roma 5 – 2 nuovi casi positivi. 30 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl Roma 6 – 2 nuovi casi positivi. Deceduto un uomo di 88 anni. 55 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl di Frosinone – Non si registrano nuovi casi positivi. 0 decessi. 9 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl di Latina – Non si registrano nuovi casi positivi. Deceduto un uomo di 76 anni. 29 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl di Rieti – Non si registrano nuovi casi positivi. 0 decessi. 4 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl di Viterbo – Non si registrano nuovi casi positivi. 0 decessi. 9 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Azienda Ospedaliero – Universitaria Sant’Andrea – Conclusi i test per l’indagine sierologica sul personale sanitario. Partiti i test sierologici per i privati cittadini;

Azienda ospedaliera San Camillo – Conclusi i test per l’indagine sierologica sul personale sanitario. Partiti i test sierologici per i privati cittadini. Ripresa attività ambulatoriale;

Azienda Ospedaliera San Giovanni – Conclusi i test per l’indagine sierologica sul personale sanitario. Partiti i test sierologici per i privati cittadini;

Policlinico Umberto I – 47 pazienti ricoverati di cui 3 in terapia intensiva. 2 pazienti guariti;

Policlinico Tor Vergata – 27 pazienti ricoverati di cui 4 in terapia intensiva. Ultimati i test di sieroprevalenza sugli operatori sanitari;

Policlinico Gemelli – 46 pazienti ricoverati al Covid Hospital Columbus di cui 6 in terapia intensiva;

Policlinico Campus Biomedico – 14 pazienti ricoverati al Covid Center Campus Biomedico di cui 8 in terapia intensiva. Ripresa attività ambulatoriale;

Ares 118 – Operativo al numero verde 800.118.800 il servizio di assistenza psicologica per i cittadini;

IFO – Operativo il laboratorio per il test sierologico e il laboratorio per il test COVID H24;

Ospedale Pediatrico Bambino Gesù – Nella giornata di ieri dimesso un bambino con il papà. Restano ricoverati al Centro Covid di Palidoro 4 pazienti: 3 bambini e 1 genitore.

SEGUI GLI AGGIORNAMENTI SUL CORONAVIRUS METTI MI PIACE

30 Maggio 2020
Ferisce due addetti alla vigilanza in un centro di accoglienza: paura sulla Casilina
30 Maggio 2020
Il Ritrovamento Ordigno Bellico, dalla bomba al successo musicale: la storia di una band di Zagarolo

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *