Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Coronavirus, le bufale in provincia di Roma. Un protocollo a Tor Vergata


Messaggi e audio whatsapp, una giornata nervosa tra psicosi e una serie di controlli

La verità sugli accertamenti, sui presunti casi di Coronavirus, sui controlli e il monitoraggio arriva solo dalle autorità. In queste ore circolano voci di presunti casi a Frascati, Colleferro e a Tor Vergata, audio, messaggi e voci di corridoio che non hanno alcun riscontro con la realtà. 

In particolare sta circolando in queste ore un audio WhatsApp che parla di “un caso accertato di Coronavirus a Tor Vergata, policlinico di Roma”.

La voce si rivolge alle mamme: “Per chi non lo sapesse lavoro al Policlinico, sono appena uscita dal lavoro e il nostro Pronto Soccorso è stato chiuso. Gira voce che c’è un caso di Coronavirus, sembrerebbe confermato. Credo che le notizie non siano ancora ufficiali, per questo ve lo volevo dire. Magari uno il sabato di Carnevale prende ed esce. Io personalmente vi consiglierei di prendervi un po’ di tempo e aspettare le notizie”.

LA SMENTITA

“Sono tutti negativi i test processati oggi presso l’istituto Spallanzani per il COVID-19, compreso quello sullo studente di Tor Vergata che si era presentato al pronto soccorso. Peraltro sta circolando una fakenews circa la chiusura del pronto soccorso di Tor Vergata e il direttore dell’azienda Policlinico Tor Vergata presentera’ denuncia all’autorita’ giudiziaria per procurato allarme”. Lo afferma in una nota l’assessore alla Sanita’ del Lazio, Alessio D’Amato.

Fake news anche a Colleferro

L’Azienda sanitaria comunica che la notizia della chiusura del Pronto Soccorso e del reparto di Rianimazione di Colleferro non corrisponde al vero. È una #fakenews. I reparti sono pienamente operativi.


Salute Lazio

LEGGI GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI DALLO SPALLANZANI

??CONTINUA A RIMANERE INFORMATO: METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA??





Come riporta Il Tempo e l’AdnKronos, sarebbe solo un sospetto su un cittadino asiatico che accusava un malore e che ha raccontato di “aver frequentato cinesi di recente”.

“Sono tutti negativi i test processati oggi presso l’istituto Spallanzani per il COVID-19 compreso quello sullo studente di Tor Vergata che si era presentato al pronto soccorso”. Lo dichiara l’Assessore alla Sanita’ e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio Alessio D’Amato.

“Le notizie sulla diffusione in italia del coronavirus sono serie e ci devono indurre a evitare, da ogni lato, qualunque strumentalizzazione politica. Stiamo calmi e concentrati su quello che deve essere fatto e almeno su questo non litighiamo. Ascoltiamo gli esperti e basta”. Los crive il direttore sull’Osservatorio dei conti pubblici dell’Universita’ Cattolica, Carlo Cottarelli.