Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer vitae adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget ut, dolor. Aenean massa. Cum sociis pretium qui asem. Nulla consequat massa quis.

Post più letti

Iscriviti alla newsletter
[contact-form-7 404 "Non trovato"]

Coronavirus, le informazioni di una farmacia di Palestrina


Riceviamo e pubblichiamo la nota della farmacia Pellegrino di Palestrina


È arrivato.
Il Coronavirus intendo.
Due casi confermati in una coppia di turisti cinesi a Roma.

Che tipo di virus è?
Si tratta di una famiglia di virus comprendente ceppi che causano diarrea in uccelli e mammiferi e raffreddore negli esseri umani. Il ceppo virale responsabile dell’epidemia di polmonite del Wuhan si chiama 2019-nCoV ed é un nuovo ceppo virale che potrebbe essersi mutato e trasmesso dagli animali (serpenti e pipistrelli) all’uomo.
Il serbatoio del 2019-nCoV è costituito da rettili e piccoli mammiferi ed è diventato capace di trasmettersi all’uomo per una mutazione casuale, quindi NON ESISTE un inventore del virus.

Che sintomi provoca?
L’infezione porta a febbre, tosse e respiro corto. L’infezione NON è letale. Nell’80% dei casi ha decorso benigno ( = cioè si guarisce), nel 20% dei casi la malattia può complicarsi con polmonite, insufficienza renale acuta e leucopenia ( = diminuzione dei leucociti, con possibile insorgenza di super infezioni) se si è anziani, immunocompromessi o con patologie croniche respiratorie o cardiocircolatorie. Solo in queste poche circostanze può mettere a rischio la vita.

Come si diffonde?
Si trasmette per via aerea come un’influenza. NON tutti quelli che vengono a contatto con un infetto sviluppano la malattia. Come non tutti si prendono l’influenza se stanno a contatto con un influenzato: è il gioco del nostro sistema immunitario, qualcuno resiste meglio. Tutti i dati indicano che il contagio richiede una vicinanza prolungata con la persona infetta: abitare insieme, stare seduti intorno allo stesso tavolo in un ufficio, stare seduti vicini in aereo per ore, etc…etc ….

Come si cura?
Attualmente NON esiste una cura specifica nè un vaccino, anche se molte compagnie farmaceutiche stanno lavorando ad una cura e ad un vaccino efficace. Nella maggior parte dei casi è sufficiente un attento monitoraggio e una terapia sintomatica con antinfiammatori, idratazione e riposo a letto.

Leggi anche  Perchè domani potrebbe davvero nevicare

Come si previene il contagio?
Evitando viaggi in zone a rischio, principalmente la regione di Wuhan in Cina.
Evitando stretto contatto con individui provenienti da zone a rischio.
Adottando le normali misure igieniche: lavarsi le mani regolarmente, coprendo naso e bocca con un fazzoletto quando si starnutisce e poi buttando il fazzoletto, evitando di toccarsi bocca e occhi con le mani.

Per qualsiasi altro dubbio, siamo a tua disposizione.

31 Gennaio 2020
Palestrina, giovane in fuga dal Csm dà in escandescenza: momenti di tensione in centro
1 Febbraio 2020
Fiamme alla Gamafar, paura a Colleferro

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *