Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Coronavirus, nel Lazio oggi 21 casi e 15 decessi


“E’ stata emessa la circolare per effettuare il test sierologico gratuito per la ricerca degli anticorpi anti SARS-CoV 2 ai donatori abituali di sangue.”

Nel Lazio sono 21 i nuovi casi di positivita’ al coronavirus. Quindici i decessi, e 159 guariti. I numeri odierni sono emersi durante la videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19 alla presenza dell’assessore regionale alla Sanita’, Alessio D’Amato.


“Oggi registriamo un dato di 21 casi positivi nelle ultime 24 ore ai quali si aggiungono 4 recuperi di notifiche- ha spiegato D’Amato- Il trend e’ allo 0,3% e il numero dei guariti nelle ultime 24 ore e’ cresciuto di 159 unita’. Proseguono le attivita’ per i test sierologici agli operatori sanitari e delle forze dell’Ordine, l’obiettivo e’ quello di testare, tracciare e trattare. Ad oggi sono stati effettuati 25.371 test sierologici con prelievo venoso e sono risultati con presenza di anticorpi IgG in 590 pari al 2,3% e di questi sono risultati positivi al tampone in 28. E’ stata emessa la circolare per effettuare il test sierologico gratuito per la ricerca degli anticorpi anti SARS-CoV 2 ai donatori abituali di sangue. I decessi sono stati 15 mentre continuano a crescere i guariti che sono arrivati a 3.259 totali e i tamponi totali eseguiti sono stati oltre 222 mila”.

colle martino

Nel Lazio, “ad oggi sono stati effettuati 25.371 test sierologici con prelievo venoso e sono risultati con presenza di anticorpi IgG in 590, pari al 2,3%, e di questi sono risultati positivi al tampone in 28”. Lo rende noto l’assessore alla Sanita’ regionale, Alessio D’Amato.
Dunque, aggiunge l’assessore, “proseguono le attivita’ per i test sierologici agli operatori sanitari e delle Forze dell’Ordine. L’obiettivo e’ quello di testare, tracciare e trattare”.

“E’ stata emessa la circolare per effettuare il test sierologico gratuito per la ricerca degli anticorpi anti SARS-CoV 2 per i donatori abituali di sangue”.

Si e’ tenuto oggi in videoconferenza il tavolo di verifica degli adempimenti con il ministero dell’Economia e Finanze e il ministero della Salute. Lo rende noto la Regione Lazio, sottolineando che il tavolo “ha preso atto dell’importante miglioramento del risultato di gestione del IV trimestre 2019 che chiude per la prima volta nella storia della Regione Lazio con un avanzo di 55,5 milioni di euro in netto miglioramento rispetto al consuntivo 2018 e questo ha consentito lo sblocco di meta’ della quota fiscale accantonata pari a 45,5 milioni di euro, la restante quota verra’ svincolata all’esito del consuntivo”.
In riferimento alla erogazione dei LEA (Livelli essenziali di assistenza) e’ stato confermato il punteggio di 190 punti con incrementi significativi soprattutto nell’area della prevenzione e dell’assistenza ospedaliera. Inoltre la Regione Lazio e’ stata dichiarata adempiente alla verifica dell’anno 2018 e questo ha portato allo sblocco della quota premiale di 304 milioni di euro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: