Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Coronavirus, solo 20 casi nelle ultime 24 ore: è un altro record


Trend in diminuzione: la Regione studia nuove strategie

20 casi positivi nelle ultime 24 ore e di questi 10 a Roma. E’ il dato piu’ basso dal 10 marzo nel Lazio
“I decessi nelle ultime 24 ore – spiegal’assessore alla Sanita’ della Regione Lazio, Alessio D’Amato, al termine dell’odierna videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere e Policlinici universitari e ospedale Pediatrico Bambino Gesu’. – sono stati 12, mentre continuano a crescere i guariti, che sono arrivati a 3.079 totali (+48 unita’ nelle ultime 24 ore). Nelle province – osserva infine l’assessore – abbiamo zero casi e zero decessi”.

 “Ora e’ il momento di non calare l’attenzione”. Lo afferma l’assessore alla Sanita’ della Regione Lazio, Alessio D’Amato, commentando i dati di oggi riguardanti la Regione (20 nuovi casi di positivita’ al coronavirus nelle ultime 24 ore, ovvero il dato piu’ basso dal 10 marzo scorso). D’Amato spiega, inoltre, che “sono stati circa 214mila” i tamponi totali eseguiti dall’inizio dell’epidemia a oggi nel Lazio.

Intanto  si e’ insediato questa mattina alla presenza del presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, e dell’assessore alla Sanita’, Alessio D’Amato, il think tank per ripensare l’assistenza agli anziani e per stringere un nuovo patto generazionale.

“Un primo passo fondamentale – ha spiegato Zingaretti – per rivedere l’assistenza agli anziani. L’obiettivo e’ quello di migliorare e umanizzare i servizi a una categoria fragile, che abbiamo il dovere di difendere garantendo una rete territoriale piu’ efficace e piu’ vicina alle loro esigenze”.

Al video incontro – rende noto la Regione Lazio – hanno partecipato esponenti del mondo scientifico, della sanita’, religioso e della comunicazione e tra loro Gianni Letta, Massimiliano Fuksas (architetto), Mirta Michilli (direttore generale Fondazione Mondo Digitale), Roberto Bernabei (presidente Italia Longeva), Francesco Vaia (direttore sanitario INMI Spallanzani Roma), Suor Alessandra Smerilli (economista teoria economica e relazioni interpersonali), Antonio Polito (giornalista), Leonardo Palombi (direttore dipartimento di biomedicina e prevenzione Universita’ Tor Vergata di Roma), Marinella D’Innocenzo (direttore generale Asl Rieti), Linda Laura Sabatini (sociologa esperta di politiche per la Famiglia), Flori Degrassi (direttore generale Asl Roma 2), Marco Magheri (responsabile area comunicazione Campus Bio-medico Roma), Marina Davoli (direttore dipartimento di epidemiologia SSR Regione Lazio), Valentino Mantini (esperto servizi alla persona in ambito socio-sanitario). “Siamo all’inizio di un lavoro importante ed e’ l’apertura di una discussione che sara’ sicuramente piu’ ampia e coinvolgera’ tutti i soggetti interessati alla tematica”, ha commentato al termine dell’incontro l’assessore D’Amato.