Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Coronavirus, un nuovo focolaio a Roma: palazzo in quarantena


Ecco la situazione nell’Asl Roma 5 e nella Capitale

(AVVISO AI LETTORI: la foto del palazzo pubblicata poche ore fa su questo articolo non si riferisce al luogo cui fa riferimento la notizia). Mentre proseguono gli strascichi del focolaio del San Raffaele Pisana, che ha fatto registrare a oggi oltre 100 positivi, un nuovo allarme a Roma mette in ansia gli abitanti della Garbatella, storico quartiere a ridosso del centro storico. Uno stabile in piazza Pecile e’ stato isolato, dopo la scoperta che un intero nucleo familiare risultava contagiato. Si tratta di una famiglia di origine peruviana: la madre e due figli sono ricoverati al Bambino Gesu’ di Palidoro, il padre e’ risultato negativo. Da li’ sono partiti i tamponi a tappeto per tutti i 107 abitanti del palazzo, che e’ uno stabile occupato, con pochi servizi igienici e condizioni precarie. I primi risultati parlano di altri 9 positivi, tutti trasferiti presso strutture dedicate, ma manca l’esito di circa la meta’ dei tamponi. L’edificio ora e’ transennato e sorvegliato, e rimarra’ inaccessibile per 14 giorni. Il municipio VIII insieme a Croce Rossa e Protezione Civile ha organizzato un servizio di consegna della spesa e dei beni di prima necessita’.


Intanto dal focolaio del San Raffaele sono spuntati oggi altri 6 casi positivi: due sono tecnici del Centro Rai di Saxa Rubra, una scoperta che ha fatto scattare l’indagine epidemiologica, con 70 tamponi gia’ eseguiti. Altri due casi sono proprio al San Raffaele, nella Asl Roma 3, e uno nella Asl Roma 6, in questo caso si tratta di un’operatrice sanitaria.
Mentre una coda del cluster, nel Reatino, si e’ ufficialmente chiusa con l’annuncio che tutti i tamponi eseguiti a Montopoli, il paese interessato dal contagio, hanno dato esito negativo.
Sono ormai oltre 100 i casi positivi collegati al cluster, con 5 decessi. Massima allerta, dunque, in un territorio che fino a pochi giorni fa sembrava andare speditamente verso il contagio zero, e ora si trova a fare i conti, stando all’ultimo report del ministero della Salute e dell’Iss, con un Rt salito pericolosamente vicino quota 1, a 0,9. A rassicurare, per ora, sulla “tenuta” del Lazio sono pero’ i numeri: tolti i 9 casi di Garbatella e i 5 del cluster San Raffaele, oggi si conterebbero in tutta la regione solo 2 nuovi positivi.

La situazione nelle Asl, Policlinici Universitari e Aziende Ospedaliere:

Asl Roma 1 – 3 nuovi casi positivi di cui 2 tecnici del Centro Rai di Saxa Rubra (in corso indagine epidemiologica, eseguiti 70 test), riferibili al cluster dell’IRCCS San Raffaele Pisana. 12 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl Roma 2 – 9 nuovi casi positivi riferibili al cluster di Piazza Attilio Pecile a Garbatella, tutti trasferiti presso altre strutture dedicate; al momento non ci sono casi positivi all’interno della struttura. 16 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl Roma 3 – 3 nuovi casi positivi di cui 2 dei quali riferibili al cluster dell’IRCCS San Raffaele Pisana. In corso le procedure per trasferire 64 pazienti dai reparti di medicina e riabilitazione cardiologica e respiratoria presso altre strutture ospedaliere. 10 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl Roma 4 – Non si registrano nuovi casi positivi. Deceduta una donna di 99 anni;

Asl Roma 5 – Non si registrano nuovi casi positivi. Monitorata la situazione di Guidonia;

Asl Roma 6 – 1 nuovo caso positivo, operatrice sanitaria, riferibile al cluster dell’IRCCS San Raffaele Pisana. 103 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl di Frosinone – Non si registrano nuovi casi positivi. 0 decessi;

Asl di Latina – Non si registrano nuovi casi positivi. 0 decessi. 19 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl di Rieti – Non si registrano nuovi casi positivi. 0 decessi. I tamponi eseguiti nell’ambito dell’indagine epidemiologica riferibile all’IRCCS San Raffaele Pisana nel comune di Montopoli sono tutti negativi. 1 persona è uscita dalla sorveglianza domiciliare;

Asl di Viterbo – Non si registrano nuovi casi positivi. 0 decessi. 6 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Azienda Ospedaliero – Universitaria Sant’Andrea – Conclusi i test per l’indagine sierologica sul personale sanitario. Partiti i test sierologici per i privati cittadini. Ripresa l’attività ambulatoriale;

Azienda ospedaliera San Camillo – Conclusi i test per l’indagine sierologica sul personale sanitario. Partiti i test sierologici per i privati cittadini. Ripresa l’attività ambulatoriale;

Azienda Ospedaliera San Giovanni – Conclusi i test per l’indagine sierologica sul personale sanitario. Partiti i test sierologici per i privati cittadini. Ripresa l’attività ambulatoriale;

Policlinico Umberto I – 27 pazienti ricoverati di cui 1 in terapia intensiva. Conclusi i test per l’indagine sierologica sul personale sanitario;

Policlinico Tor Vergata – 13 pazienti ricoverati. 1 paziente guarito. Ultimati i test di sieroprevalenza sugli operatori sanitari. Deceduta una donna di 79 anni;

Policlinico Gemelli – 55 pazienti ricoverati al Covid Hospital Columbus di cui 9 in terapia intensiva. 1 paziente guarito;

Policlinico Campus Biomedico – Trasferito ultimo paziente negativizzato che era ricoverato al Covid Center Campus Biomedico. Da oggi il Policlinico Campus Biomedico è una struttura covid free;

Ares 118 – Operativo al numero verde 800.118.800 il servizio di assistenza psicologica per i cittadini; 

IFO – Operativo il laboratorio per il test sierologico e il laboratorio per il test COVID H24;

Istituto Zooprofilattico – Conclusi i test per l’indagine sierologica sul personale sanitario. Partiti i test sierologici per i privati cittadini e medici veterinari. Il servizio è on line con prenotazioni dal sito;

Ospedale Pediatrico Bambino Gesù – Sono 4 i ricoverati positivi al Centro Covid di Palidoro.

(foto d’archivio)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: