Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Così i commercianti di Colleferro e Palestrina resistono alla crisi del Natale


Una giungla di regole e iniziative aspettando le decisioni del Governo Conte

C’è chi anticipa sconti stellari, chi improvvisa consegne a domicilio e chi decide di fare rete adottando nuove strategie di quartiere. Una giungla di regole e iniziative  per resistere alla crisi del Natale. 

Le aree commerciali di Palestrina e Colleferro si sono vestite a festa, forse come non mai, in questi giorni per rilanciare un’azione commerciale contro l’incertezza del momento e la paura dei clienti. La parola d’ordine è fare rete alla maniera di un centro commerciale per dare servizi e incentivare agli acquisti sotto le feste. 

A Palestrina la centralissima viale Pio XII propone aperture domenicali, eventi a tema e pacchetti di sconti interessanti.

“È l’unico modo che abbiamo per non chiudere – racconta un commerciante a Monti Prenestini. Qui nel centro abbiamo dato una bella risposta ed è sicuramente un punto di partenza per il futuro. Ora però speriamo che la gente risponde”

Musica, luminarie e presepi in vetrina addobbano le vie dello shopping del centro commerciale naturale di San Rocco dove dall’8 dicembre i negozi sono aperti tutte le domeniche con orario continuato e parcheggio ampio.

Più tecnologica la proposta dei commercianti di Colleferro che grazie a un progetto del Comune, per iniziativa dell’assessore al Commercio Marco Gabrielli e del sindaco Pierluigi Sanna, hanno lanciato la piattaforma Colleferroshopincenter.it.

Un’iniziativa partita in concomitanza del Natale che vuole proseguire nel futuro per dare ai clienti nuove esperienze di acquisto. Il tutto, con un sistema innovativo che sappia sfruttare a pieno la potenza del web, oggi strumento fondamentale per la competitività di tutte le attività commerciali, nel nuovo scenario globale segnato dalla pandemia.

“È una bellissima iniziativa – commenta una commerciante a Monti Prenestini – speriamo possa dare delle risposte. Lo sconforto però in questi giorni è tanto, viviamo continuamente nell’incertezza e ora stiamo attendendo con ansia la decisione del premier sulle prossime festività. Il vero augurio – aggiunge – è che tutto questo periodo passi via in fretta”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: